rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità Bettola

Il ricordo di Bettola per i martiri delle foibe

Domenica 13 febbraio Bettola ha commemorato il Giorno del Ricordo con la consueta celebrazione alla scalinata della ex scuola elementare di San Bernardino

Domenica 13 febbraio, Bettola ha commemorato il Giorno del Ricordo con la consueta celebrazione dinnanzi alla scalinata della ex scuola elementare di San Bernardino, intitolata a ricordo dei martiri delle Foibe e delle vittime delle persecuzioni dei partigiani comunisti di Tito dall’ Amministrazione di Simone Mazza nel 2012.

Al solenne momento di ricordo hanno partecipato, oltre al sindaco di Bettola Paolo Negri, i consiglieri Luca Corbellini, Nicola Scagnelli, Giancarlo Tagliaferri, Simone Mazza, l’assessore Provinciale Massimiliano Morganti, il capogruppo consiliare di FdI in Comune a Piacenza Giancarlo Migli, oltre a numerosi altri rappresentanti dei comuni vicini. 

È intervenuta anche una piccola delegazione di ragazzi della scuola media di Bettola, accompagnati dalla Dirigente Scolastica Carla Busconi e dalla professoressa Andreina Cavanna. I ragazzi hanno ricordato l’istituzione del Giorno del Ricordo nel 2004 con legge dello Stato e l’importanza della memoria, condannando ogni forma di restrizione della libertà personale ad opera di regimi antidemocratici come quello Jugoslavo. Particolarmente toccante è stata la lettura di una testimonianza di un sopravvissuto alla tragedia. 


«Occorre celebrare questi momenti per tenere vivo il ricordo di chi ha pagato con la vita il suo legame con la Patria italiana» ha osservato il sindaco Paolo Negri durante il suo intervento. «Sono contento che oggi, come in tutte le altre occasioni commemorative, siano presenti i ragazzi delle scuole medie. Sappiate coltivare i valori della libertà e della democrazia contro chiunque intenda sopraffarli e contro ogni forma di totalitarismo».

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ricordo di Bettola per i martiri delle foibe

IlPiacenza è in caricamento