Il saluto del vescovo agli amministratori: «Apriamoci a tutte le persone che incontriamo»

Il vescovo mons. Gianni Ambrosio ha incontrato nella sala degli Affreschi del Palazzo Vescovile gli amministratori piacentini per il tradizionale scambio di auguri in prossimità del Natale. Occasione per riflettere insieme a coloro che guidano le varie istituzioni, come il prefetto Maurizio Falco, il sindaco di Piacenza e presidente della Provincia Patrizia Barbieri, gli onorevoli Paola De Micheli, Tommaso Foti ed Elena Murelli, oltre che diversi sindaci del territorio e autorità militari e civili. Per l’ultima volta il vescovo – ha annunciato da poco tempo le sue dimissioni – ha voluto lasciare un suo messaggio per l’anno che verrà. «Ho iniziato il mio cammino a Piacenza nel 2008, con l’avvento della crisi economica. Non era solo una crisi finanziaria ed economica, è diventata anche una crisi di fiducia difficile da vincere. Per le prime ci sono esperti e imprenditori che possono cambiare le cose. Ma la crisi di fiducia non ha una medicina, è difficile trovare rimedio». Il vescovo ha invitato i presenti a essere dialoganti, con tutti.

«Le nostre mani si riscaldano quando si aprono e diventano accoglienti»: è un pensiero molto bello per il Natale che voglio rilanciare. Apriamoci a tutti coloro che si affacciano alla vita, a tutte le persone che incontriamo». «Siamo tutti commensali al banchetto della vita – ha ripreso mons. Ambrosio - dobbiamo dare ascolto verso i giovani, ed educarli ad amare la vita. C’è bisogno di una visione complessiva della vita, ne abbiamo tutti bisogno. È un compito che ci impegna. La famiglia è la base dell’educazione, chi ci ha dato la vita deve anche fornire la chiave interpretativa per vivere ai più giovani. «È necessaria la luce per discernere le strade giuste, una luce che per noi cristiani Cristo ci ha donato, rivelandosi il Dio vivente, il padre di tutti gli uomini», come ricordò Paolo VI. Spero che questa visione sostenga il vostro impegno di amministratori e spero che questo desiderio di colloquio con tutte le persone non venga mai meno anche a me». Mons. Ambrosio ha poi consegnato la sua lettera pastorale ai presenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento