rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità Bettola

Il Tg1 racconta la siccità della Valnure e ricorda l’alluvione del 2015

Un servizio del telegiornale ha sottolineato l’insolita siccità del torrente in questa stagione. Il superstite dell’alluvione Chiavazzo: «Non provo particolari sensazioni quando ripercorro la statale a Recesio ma penso alle tre vittime»

Le telecamere del Tg1 sono arrivate a Bettola per raccontare sia la straordinaria e insolita siccità del Nure in questa stagione, sia l’alluvione del 2015. Nel servizio, andato in onda domenica 7 novembre, la Rai ha evidenziato le difficoltà degli agricoltori della zona, alle prese con la mancanza d’acqua. L'agricoltore bettolese Ugo Agnelli di Coldiretti Piacenza ha mostrato il Nure in secca da tempo e l'aridità dei campi. 

L’alluvione del 14 settembre 2015 è un brutto ricordo che nessuno ha dimenticato da queste parti. Il sindaco Paolo Negri ha evidenziato che il capoluogo Bettola in questi anni si è dotato di un muro di protezione dalla piena del Nure. Ma è di Massimo Chiavazzo, l’unico superstite del crollo dell’allora provinciale 654 (oggi statale) a Recesio, l’intervento più emozionante. Chiavazzo ha ricordato gli istanti drammatici («speravo solo in una morte veloce, sono stato trascinato per un chilometro»), spiegando che oggi non prova particolari sensazioni quando ripercorre la strada, ma che continua a pensare alle tre vittime di quella tragedia che non sono state fortunate come lui: Filippo e Luigi Agnelli e Luigi Albertelli. 

15.55.24 (1)-2

5.55.23-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Tg1 racconta la siccità della Valnure e ricorda l’alluvione del 2015

IlPiacenza è in caricamento