Attualità

In centro una "pattuglia" di guardie zoofile Enpa per controllare i chip dei cani e il loro benessere

Ottimo risultato per la prima "ronda" a piedi effettuata a Piacenza. Rapaccioli: «I cittadini che abbiamo fermato sono stati sorpresi ed entusiasti»

Il nucleo di guardie zoofile dell'Ente nazionale protezione animali (Enpa) di Piacenza ha organizzato nella serata del 29 dicembre un pattugliamento a piedi per le vie del centro di Piacenza. Obiettivi, il controllo dei microchip dei cani, l'accattonaggio con animali a seguito, e tutto quello che concerne il benessere animale.
«I cittadini si sono dimostrati addirittura entusiasti di questa iniziativa - spiega Renato Rapaccioli, capo nucleo delle guardie zoofile Enpa - le guardie sono state fermate da molte persone che hanno chiesto le più svariate informazioni, sia su come comportarsi di fronte a certe eventualità, piuttosto che segnalare alcune zone più problematiche di altre per quel che riguarda comportamenti a volte poco consoni dei cittadini che non rispettano adeguatamente gli spazi e le aree verdi». 
Nel corso del servizio sono stati controllati circa 40 cani: «I proprietari - sottolinea Enpa Piacenza - non solo si sono dimostrati collaborativi ma assolutamente concordi e favorevoli, oltre che sorpresi dall'iniziativa che attualmente risulta essere la prima avviata Piacenza di questo genere».

«Il pattugliamento è stato un esperimento che ha avuto sicuramente un impatto positivo. Nel 2019 questo nucleo farà sovente questi controlli a piedi, il cui principale scopo sarà sicuramente la verifica sul benessere animale ma anche l'informazione sulla detenzione corretta dei propri animali, sui numeri di contatto utili in caso di emergenza e laddove potremo essere di aiuto ci attiveremo di conseguenza. L'operato di una guardia zoofila Enpa è spesso silenzioso e riservato: abbiamo il dovere di tutelare la riservatezza non solo dei cittadini che effettuano segnalazioni ma anche le persone ed i luoghi che sono soggette a controlli, è stato gratificante operare tra la gente».

«Ricordiamo - conclude - che le guardie zoofile dell'Enpa sono pubblici ufficiali, nonché polizia giudiziaria nell'ambito delle loro competenze che comprendono (solo per le Guardie Enpa) anche la zootecnia grazie al Dpr del 1979, a firma dell’allora presidente della Repubblica Sandro Pertini. Per segnalazioni si può utilizzare il contatto mail ggzz.piacenza@enpa.org, oppure  il numero telefonico 328.2851600, e ancora la messaggistica della pagina Facebook "Guardie zoofile Enpa Piacenza"».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In centro una "pattuglia" di guardie zoofile Enpa per controllare i chip dei cani e il loro benessere

IlPiacenza è in caricamento