menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della serata

Un momento della serata

In prima linea contro il Covid: i loro nomi nell'albo d'oro del Comune di Calendasco

Operatori socio-sanitari, volontari e forze dell’ordine impegnati nell’emergenza Covid. I loro nomi sull’Albo d’Oro del Comune. Solidarietà ai lavoratori della Casa di riposo “Sereni Orizzonti”

I loro nomi sono scritti da ieri sera sulle prime pagine dell’Albo d’Oro istituito dal Comune di Calendasco. Sono i nomi dei cittadini del paese che hanno operato in prima persona per superare la fase più acuta dell’emergenza Covid: operatori socio-sanitari – medici, farmacisti infermieri, oss, addetti alla pulizia, alle sanificazioni o alla distribuzione dei pasti -, ma anche volontari e rappresentanti delle forze dell’ordine. Tra questi ultimi, il capitano Giancarmine Carusone alla sua prima uscita pubblica dopo la nomina nei giorni scorsi a comandante della Compagnia di Piacenza, accompagnato dal comandante della stazione di San Nicolò Vincenzo Russo.

L’Amministrazione comunale li ha invitati a partecipare, l’altra sera, al consiglio comunale che è tornato a riunirsi in presenza dopo mesi in cui le sedute erano state solo virtuali. “Ci sembrava doveroso dedicare la prima seduta dal vivo al riconoscimento verso tutti coloro che con dedizione, impegno e tanto coraggio nei mesi scorsi si sono spesi ogni giorno per affrontare la situazione più difficile a cui finora il XXI secolo ci ha posto di fronte, rendendo orgoglioso il nostro paese del loro lavoro”, ha affermato il sindaco Filippo Zangrandi di fronte ad un centinaio di presenti. “Non si tratta di retorica: questo è un grazie che viene dal cuore, davvero sentito, verso persone che non sono state eroi, ma veri cittadini. Uomini e donne che hanno dimostrato cosa significhi essere cittadini fino in fondo, capaci cioè di compiere al meglio il proprio dovere nella consapevolezza che, come membri di una comunità, condividiamo un percorso comune. E che quello che fa o non fa ciascuno di noi ha necessariamente ripercussioni sulle opportunità che sono concesse o negate agli altri”.

Tra i presenti, medici residenti o operanti a Calendasco come Giuseppe Guasconi e Patrizia Colazzo, le farmaciste Lucilla Mollica e Isabella Restori, numerose infermiere e operatrici socio-assistenziali, i volontari della Pubblica Assistenza di Calendasco, del Gruppo Volontari Protezione Civile, i cinofili del Gruppo K9 Search&Rescue Tana Jeannette e gli Alpini. Dal primo cittadino è giunto un messaggio di solidarietà ai lavoratori della struttura per anziani “Sereni Orizzonti”, che sospenderà l’attività con il trasferimento degli ospiti a San Nicolò. Quindi, al termine del suo intervento, ha invitato ciascuno dei presenti ad apporre la propria firma sull’Albo del Comune, appena istituito. “Le sue pagine riporteranno i nomi di tutti coloro che hanno contributo ad affrontare l’emergenza sanitaria: saranno consegnati alla storia perché il loro lavoro è stato determinante per il nostro paese e per l’intera provincia, ovunque abbiamo svolto il loro impegno professionale o di volontariato”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento