menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Infestazioni api e calabroni, Fdi: «Dalla regione fondi insufficienti per interventi vigili del fuoco»

Interrogazione di Facci e Tagliaferri in Regione: «Troppo pochi 100.000 euro nel 2019, i vigili del fuoco operano su tutto il territorio regionale»

Fondi regionali per 100mila euro per sostenere gli interventi dei vigili del fuoco contro infestazioni da api, vespe o calabroni. «Un contributo del del tutto insufficiente a fronte dell'attività e dell'impegno richiesto, soprattutto se pensiamo all'attività di 60 distaccamenti provinciali su tutto il territorio regionale». Lo sostengono Michele Facci e Giancarlo Tagliaferri di Fratelli d'Italia, che hanno presentato un'interrogazione in Regione per chiedere più risorse da destinare ai vigili del fuoco e all'attività di contrasto agli imenotteri aculeati.

«Negli ultimi anni- spiegano i consiglieri- le richieste di intervento del corpo nazionale dei vigili del fuoco per infestazioni di questo tipo sono aumentate in misura considerevole e preoccupante, a causa principalmente delle favorevoli condizioni meteorologiche, che hanno determinato il rapido e progressivo sviluppo di questi insetti in colonie di grandi dimensioni». Si tratta di specie particolarmente pericolose, per le reazioni anafilattiche che possono essere causate dalle loro punture, e richiedono un intervento immediato all'interno delle abitazioni e nelle aree private. «L'aumentata diffusione degli imenotteri aculeati- sottolineano Facci e Tagliaferri- ha indotto i vigili del fuoco a individuare misure straordinarie di contrasto e ad attivare unità aggiuntive, con personale da richiamare in servizio straordinario e attrezzature suppletive». Anche la Regione ha sottoscritto un accordo in questo senso con i Vigili stanziando 100mila euro nel 2019 per il potenziamento delle attività d'intervento e soccorso.

I consiglieri di Fdi interrogano la Giunta per sapere se non ritenga questa somma «un contributo del tutto insufficiente a fronte dell'attività e dell'impegno richiesto, sia in termini qualitativi sia in termini di quantità, considerato altresì che tale contributo attiene all'attività espletata su tutto il territorio regionale, e che quindi deve essere ripartito per tutti i nove Comandi provinciali, i quali rappresentano un totale di circa 60 distaccamenti provinciali e di volontari nell'intera Regione». Chiedono inoltre se l'esecutivo regionale «non ritenga necessario, sempre nel nome della superiore esigenza di tutela della salute pubblica, implementare in maniera adeguata il contributo già deliberato in favore del Corpo nazionale vigili del fuoco (Cnvf), affinché l'attività di contrasto all'infestazione da imenotteri aculeati sia efficacemente svolta su tutto il territorio regionale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Economia

    Cattolica, si lavora ad un robot per la potatura dei vigneti

  • Cronaca

    Piacenza scongiura la zona rossa: si resta in "arancione"

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Piacenza scongiura la zona rossa: si resta in "arancione"

  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm "anti varianti": che cosa cambia fino a Pasqua

  • Economia

    Cattolica, si lavora ad un robot per la potatura dei vigneti

  • Cronaca

    Controllo del territorio e Covid, più pattuglie in strada

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento