rotate-mobile
Attualità

Infortuni sul lavoro, i testimoni Anmil tornano in cattedra all’Isii Marconi: «La sicurezza è una scelta, non fortuna»

«I numeri del fenomeno - spiega il vicepresidente Ferrari - ci dicono con drammaticità quanti rischi si corrono negli ambienti lavorativi del nostro Paese ed avere futuri lavoratori informati e formati è un buon modo per provare ad evitare almeno in parte tutto questo»

Infortuni sul lavoro, i testimoni Anmil tornano in cattedra: «La sicurezza è una scelta, non fortuna». «Con la scuola Isii Marconi, prima grazie alla professoressa Mariateresa Cantarelli e poi in accordi con la professoressa Angela Opizzi, si è instaurato un ottimo rapporto di collaborazione – sottolinea il vicepresidente territoriale di Anmil Piacenza, Giovanni Ferrari – che ci permette di continuare a portare la testimonianza diretta di infortunati sul lavoro per meglio sensibilizzare i ragazzi che a breve si affacceranno sul mondo del lavoro. I numeri del fenomeno infortunistico di questi mesi del 2021 ci dicono con drammaticità quanti rischi si corrono negli ambienti lavorativi del nostro paese ed avere futuri lavoratori informati e formati è un buon modo per provare ad evitare almeno in parte tutto questo scempio».

Incontri dalla durata di 4 ore iniziati il 15 novembre scorso e che proseguiranno nelle date del 18 novembre, 19 novembre, 22 novembre, 23 novembre e il 26 novembre. Agli studenti dell’istituto, come ormai da diversi anni, viene proposto un percorso formativo sulla normativa della sicurezza di primo livello realizzato dagli insegnanti della scuola, ed uno ad alto rischio offerto dalle associazioni di categoria Confindustria, Confapi, Upa e Cna, che collaborano da anni con la scuola. «A questi fondamentali percorsi proposti ai giovani studenti – sottolinea il presidente territoriale Maurizio Manfredi - Anmil Piacenza crede sia fondamentale affiancare la voce diretta di chi sul lavoro ha subito un grave infortunio con le conseguenze che ne sono derivate, per stimolare concretamente l’interesse e la coscienza dei ragazzi sul tema della sicurezza, in modo che diventino consapevoli che la vita va tutelata con comportamenti corretti in ogni ambito e che questo può contribuire significativamente a preservare anche la nostra integrità fisica».

Gli incontri dal titolo “La sicurezza è una scelta, non fortuna”, vedranno come testimoni il vicepresidente Ferrari «motore di questa meritevole iniziativa», il presidente Maurizio Manfredi, i consiglieri Roberto Carini e Federica Zuccolini e il volontario Giulio Minetti, a rappresentare le tipicità diverse di infortunio. Nell’occasione sarà anche proiettato un estratto del docufilm sul Tour per la Sicurezza sul Lavoro, realizzato in prima persona dall’attuale consigliere nazionale Anmil Bruno Galvani, un pellegrinaggio laico di 50 giorni attraverso i luoghi italiani segnati dalle più grandi tragedie causate dal lavoro killer e dall’esposizione all’amianto. «Siamo onorati di essere stati chiamati come testimonial per questa iniziativa, che vorremmo ampliare anche ad altre scuole superiori e primarie del territorio - conclude Ferrari - nella consapevolezza che la testimonianza diretta da parte di chi ha subito un infortunio sul lavoro sia il modo più efficiente per raggiungere efficacemente la sensibilità dei giovani studenti».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infortuni sul lavoro, i testimoni Anmil tornano in cattedra all’Isii Marconi: «La sicurezza è una scelta, non fortuna»

IlPiacenza è in caricamento