Iren compie 10 anni e presenta nuovo logo e corporate identity

Un nuovo logo e una nuova corporate identity per celebrare i primi 10 anni di vita e tracciare la rotta dell’evoluzione futura del Gruppo Iren

Il nuovo logo

Un nuovo logo e una nuova corporate identity per celebrare i primi 10 anni di vita e tracciare la rotta dell’evoluzione futura del Gruppo Iren. 10 anni di vita, oltre 100 di storia delle aziende che, fondendosi, hanno guidato l’evoluzione dei servizi essenziali lungo tutto il ‘900, e un’identità definita, fondata su valori quali il rispetto dell’ambiente, lo sviluppo sostenibile, l’innovazione, la vicinanza ai territori e l’attenzione alle persone. Da questo patrimonio nasce il nuovo logo di Iren, con l’obiettivo di rafforzare l’identità del Gruppo e interpretare l’evoluzione futura di una utility sempre più dinamica, innovativa e abilitatrice della vita e delle aspettative delle persone.

Come sottolinea Renato Boero, presidente del Gruppo, «Iren intende porsi come soggetto abilitatore allo sviluppo dei territori serviti, aiutandoli ad affrontare le sfide di sostenibilità economica, energetica e ambientale e i nuovi scenari di innovazione nei servizi. La nuova immagine di Iren vuole unire la consolidata esperienza e il know-how maturati in questi 10 anni con la propensione allo sviluppo, all’innovazione e alla crescita futura del Gruppo».

Nato nel 2010 dalla fusione tra le due multiutility Iride ed Enìa, Iren ha vissuto una crescita straordinaria che l’ha portata a essere una delle prime 25 aziende industriali italiane per ricavi, a generare un contributo al PIL Nazionale di 2,5 miliardi euro e, grazie alla propria attività, a consentire l’attivazione di quasi 30mila posti di lavoro nel Paese. 10 anni di vita in cui il Gruppo ha distribuito un valore aggiunto di 10,3 miliardi di euro, dividendi cumulati per 746,3 milioni di euro e realizzato investimenti operativi per 3,6 miliardi di euro. 10 anni con ricadute importanti sull’occupazione, sull’indotto economico e sull’impatto ambientale, per un totale di 1.648 assunzioni, 6,1 miliardi di euro ordinati ai fornitori e una media di 2,1 milioni di tonnellate di CO2 evitata e 590.000 Tep risparmiate ogni anno.

La nuova immagine mantiene la memoria del Gruppo, ma segna un deciso passo in avanti per un’azienda innovativa, nella quale i servizi offerti, simboleggiati dalla varietà dei colori, sono maggiormente integrati e connessi, con una fluidità di forme che simboleggia la capacità di Iren di adattarsi a esigenze in continuo mutamento, pur senza dimenticare i valori e gli obiettivi che hanno guidato e guideranno il futuro della società: l’attenzione per l’ambiente, per le persone e il contatto con i territori.

La nuova immagine accompagnerà infatti Iren nei prossimi anni nel suo ruolo di attore protagonista della straordinaria trasformazione che sta vivendo il settore dei servizi pubblici, attraversato dalla transizione energetica, dalla digitalizzazione, dalla liberalizzazione dei servizi e dall’elettrificazione della mobilità, in un’ottica sempre più orientata all’economia circolare.

L’evoluzione di Iren sarà concretamente supportata dai 3,3 miliardi di investimenti previsti al 2024, di cui 2 miliardi in sostenibilità e 350 milioni in digitalizzazione, e da una strategia di crescita sull’intero territorio nazionale, confermando al contempo l’attenzione e il radicamento sui territori in cui è tradizionalmente attivo il Gruppo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Centralità del cliente, transizione energetica, sostenibilità delle risorse, vicinanza ai territori e rivoluzione tecnologica sono i pilastri sui quali abbiamo costruito il percorso di crescita di Iren in questi anni. Grazie a un costante incremento degli investimenti vogliamo continuare a essere un attore protagonista del settore guidandone il processo di consolidamento e il ruolo di innovatore e interprete dei trend e delle sfide dei prossimi anni», ha concluso l’Amministratore Delegato Massimiliano Bianco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento