menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
John Casali

John Casali

Morfasso sul palco degli Oscar, John Casali vince per il miglior sonoro con "Bohemian Rhapsody"

John Casali, “un figlio” di Morfasso, ha vinto l'Oscar per il miglior sonoro di “Bohemian Rhapsody”, il film uscito nelle sale nel 2018 e che John Casali-5celebra i Queen e il loro frontman Freddie Mercury. L'emigrato di successo ha fatto del suono un’arte. Lo dimostrano i non pochi riconoscimenti e i premi ricevuti negli ultimi anni; e le tantissime produzioni nelle quali ha lavorato, più di quaranta, a partire dal 1998 con “Eight”. E poi tanti altri film, nei quali ha collaborato anche in altri ruoli, come “Harry Potter”, “Inkherat – Cuore d’Inchiostro”, “Into the Woods”, “Assasin’s Cread”, “Jurassic World”, “Mission Impossible”, tanto per citare i più conosciuti; e tra gli ultimi “Bohemian Rhapsody”. Una pellicola diretta da Bryan Singer che ha riscosso un grandissimo successo fin dalla sua prima uscita nelle sale – si trova appena al di sotto del podio dei film più visti – e che si è presentata alla Notte degli Oscar tra le favorite. Insieme a lui hanno preso parte al lavoro sul sonoro del film anche Paul Massey e Tim Cavagin. 

BARBIERI: «UN PREMIO CHE DÀ LUSTRO ALLA NOSTRA COMUNITÀ NEL MONDO»

«L’Oscar a John Casali, per il miglior mixing sonoro per il film dedicato ai Queen ‘Bohemian Rhapsody, è un meritato riconoscimento per una brillante carriera. Questo riconoscimento ci consegna, ancora una volta, all’attenzione del mondo e ci rende orgogliosi come piacentini”. Il presidente della Provincia Patrizia Barbieri rivolge, a nome di tutti i piacentini, le proprie “Congratulazioni a un ‘nostro’ grande maestro che, con il suo lavoro, dà lustro alla comunità piacentina nel mondo. La 91esima edizione degli Academy Awards ha dunque premiato un talento piacentino, originario del Comune di Morfasso che ogni anno torna nel paese del padre e, questa volta ad attenderlo – continua la Barbieri – sono certa ci sarà una gran festa».«Questi sono i nostri emigrati - ha commentato Gian Luigi Molinari, presidente della Consulta degli Emiliano-Romagnoli nel mondo- quelli che mostrano la parte migliore di un’Italia bella, forte e capace. Siamo orgogliosi di John, casualmente abbiamo gli stessi natali, e cogliamo la sua straordinaria esperienza per ricordare i milioni di italiani costretti a lasciare la loro terra ma ancora innamorati del nostro magnifico paese».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Isa Mazzocchi è la "chef donna 2021" per Michelin

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Isa Mazzocchi è la "chef donna 2021" per Michelin

  • Cronaca

    «Quando permetti alla mafia di entrare in casa tua, hai già perso tutto»

  • Attualità

    Un premio di laurea per ricordare Fausto Zermani

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento