Venerdì, 14 Maggio 2021
Attualità

«L’asilo ha un ruolo fondamentale nella costruzione della comunità»

La firma del protocollo

Un protocollo d’intesa tra il Comune di Gragnano, Steriltom e Parrocchia di San Giovanni Battista è stata siglato in municipio nella giorrnata di mercoledì. 

Dario e Alberto Squeri, titolari dell’azienda insediata da trent’anni nella frazione di Casaliggio  hanno spiegato di attribuire alla presenza dell’asilo Nido e della scuola Materna un ruolo molto  importante per la qualità della vita della comunità e avendo appreso delle difficoltà finanziarie della struttura, soprattutto colpita dalle conseguenze della pandemia hanno deciso di sostenerla concretamente. «L'aiuto economico all’asilo pari a 15mila euro all’anno per tre anni, prorogabili, costituisce uno strumento idoneo a supportare quelle azioni di welfare-aziendale che Steriltom intende sperimentare nel rapporto con i propri collaborator e dipendenti» hanno chiarito.  Come infatti confermato anche da Don Artemio Bonzanini, che ha voluto sottolineare il ruolo fondamentale dell’Asilo «nella costruzione della comunità» le risorse economiche dovranno essere prima  destinate a riservare   a titolo gratuito  alternativamente due posti alla materna o, un posto alla materna e uno all’asilo nido, a figli di dipendenti o collaboratori stabili dell’azienda oppure alla riduzione delle rette per un numero massimo di sei bambini da suddividere in base al numero delle adesioni ricevute sempre da residenti gragnanesi. Ciò che non potrà essere destinato con tale priorità dovrà comunque essere utilizzato per l’abbattimento  delle rette o per le esigenze di gestione dell’Asilo sempre con il medesimo fine. Il sindaco Patrizia Calza dopo aver precisato che indipendentemente dal Protocollo d’Intesa, il Comune continuerà ad erogare alla struttura i contributi consueti ovvero l’importo fisso per le sezioni della scuola materna e le risorse previste in convenzione per l’Asilo Nido, ha manifestato la soddisfazione per una iniziativa che si inserisce perfettamente nel percorso avviato da anni dall’Amministrazione e che punta sull’integrazione pubblico-privato e sulla sussidiarietà anche nel settore dell’istruzione che ha consentito di rispondere alle esigenze delle famiglie gragnanesi. «Un obiettivo che sentiamo particolarmente nostro, per il cui raggiungimento crediamo che si debbano attivare leve nazionali, europee ma anche locali è la lotta alla denatalità, che necessità di servizi di aiuto alla genitorialità e alle donne. Per questo quest’anno abbiamo indirizzato buona parte dei Fondi Covid in questa direzione. Una iniziativa come quella di Steriltom si inquadra perfettamente in questo quadro di valori. A Steriltom, a Don Artemio e ai suoi collaboratori va il nostro ringraziamento».

21.04.2021 protocollo steriltom 1-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«L’asilo ha un ruolo fondamentale nella costruzione della comunità»

IlPiacenza è in caricamento