L’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza incontra giovani e istituzioni

L’evento si terrà giovedì 11 aprile alle 10,30 allo Spazio Rotative: saranno presenti gli alunni della “Mazzini” e della “Italo Calvino”

Filomena Albani

Giovedì 11 aprile l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano sarà a Piacenza per incontrare giovani e istituzioni in occasione dell’evento “Ragazzi al centro, verso una società a misura di chi cresce”. L’appuntamento - promosso dalla Prefettura di Piacenza, dal Comune e dalla Provincia di Piacenza, dall’Ufficio scolastico provinciale, dall’Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza in collaborazione con Teatro gioco vita – sarà ospitato, a partire dalle 10,30, dallo Spazio Rotative di via Benedettine 66.

All’incontro prenderanno parte rappresentanti delle istituzioni e della comunità locale, oltre agli alunni della scuola primaria “Mazzini” e della scuola secondaria di primo grado “Italo Calvino” di Piacenza, coinvolti in un lavoro di approfondimento e riflessione sulla Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Sono particolarmente felice di partecipare a questo incontro, nato da un’iniziativa del Prefetto Maurizio Falco – commenta la Garante Filomena Albano – perché si tratta di un’occasione preziosa per stimolare la riflessione di tutti sul tema dei diritti di cui sono titolari le persone di minore età, primo tra tutti quello all’ascolto e alla partecipazione. L’ascolto rappresenta uno dei compiti principali dell’Autorità garante, che incontra bambini e ragazzi in contesti diversi per recepirne i bisogni e portarli all’attenzione delle istituzioni. E attraverso l’ascolto rende effettiva la partecipazione dei ragazzi alla vita della comunità, permettendo loro di incidere nei processi decisionali che li riguardano. Ben vengano quindi eventi come quello di domani che, mettendo i ragazzi al centro, li rendono protagonisti del loro presente e consapevoli di poter contribuire alla costruzione del loro futuro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischia di annegare in una piscina da giardino, bimbo di 2 anni gravissimo

  • Donna scomparsa, salvata sotto il diluvio dopo otto ore di ricerca

  • Non ce l'ha fatta il bambino di 2 anni salvato dall'annegamento in una piscina da giardino

  • Esce di casa e scompare nel nulla, al via le ricerche di una 45enne

  • Ubriaco, prima litiga con il buttafuori poi picchia i carabinieri e li manda all'ospedale: arrestato

  • Dalla logistica la merce rubata finiva in negozi compiacenti: 14 persone in carcere

Torna su
IlPiacenza è in caricamento