«L'entusiasmo, la curiosità, il desiderio di imparare vi accompagnino sempre»

L'augurio di buon lavoro del sindaco Patrizia Barbieri e dell'assessore alla Scuola Jonathan Papamarenghi  a studenti, insegnanti e dirigenti per l'avvio dell'anno scolastico

L'assessore alla Scuola Jonathan Papamarenghi alla scuola Mazzini

Lunedì 16 settembre è iniziata la scuola per i giovani piacentini: l'augurio di buon lavoro del sindaco Patrizia Barbieri e dell'assessore alla Scuola Jonathan Papamarenghi  a studenti, insegnanti e dirigenti per l'avvio dell'anno scolastico

«Il primo giorno di scuola porta sempre con sè le attese e le speranze di un nuovo inizio. Una strada ancora da tracciare, con la consapevolezza che a indirizzare i passi e a segnare le tappe del cammino sarà innanzitutto l’impegno personale e la propria determinazione. Questo è l’augurio più importante che rivolgiamo a tutti gli studenti, dai remigini che si affacciano un po’ timorosi tra i banchi, ai ragazzi che si avviano verso il diploma di maturità: che l’entusiasmo, la curiosità, il desiderio di imparare non si spengano col passare dei mesi, ma rendano il vostro percorso intenso e ricco di significato, giorno dopo giorno. Saper accendere la passione e il bisogno di comprendere – non solo di apprendere – è merito degli insegnanti che credono profondamente nella propria professione, superando le quotidiane difficoltà. A ciascuno di loro, a cominciare da chi ha un ruolo di sostegno al fianco degli alunni con disabilità, vorremmo esprimere la gratitudine delle istituzioni e delle famiglie, per il ruolo educativo insostituibile e perché rappresentano un punto di riferimento che, talvolta, ci accompagna per la vita. Si parla spesso di grandi riforme, di cambiamenti necessari e di innovazione nel mondo scolastico. Possiamo dire con orgoglio che quel che emerge, dal dialogo con i dirigenti dei circoli didattici e dei diversi istituti, è una sensibilità crescente e un’apertura a nuovi progetti che va ben oltre la mera gestione amministrativa o procedurale di un sistema complesso. Il compito delle Istituzioni è di essere costantemente al fianco di studenti e docenti e di saper agevolare un cammino che porterà a costruire il nostro domani».«Perché è a scuola che si nutrono le radici profonde, a scuola che si programma e si semina per dare nuova linfa al futuro, trasmettendo non solo nozioni e cultura, ma anche il valore del rispetto, della condivisione, del confronto e di una relazione corretta con gli altri. Ai ragazzi il compito –  e la responsabilità, perché anche questa si impara tra una lezione e l’altra – di cogliere l’opportunità e far valere, appieno, quel diritto fondamentale che è lo studio». 

         

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento