rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
In edicola

L'importanza degli osservatori meteorologici

Il parco e il giardino del Collegio Alberoni protagonisti sulla rivista Gardenia: il numero di maggio in edicola porta l’attenzione sui grandi spazi alberoniani tra i luoghi verdi di ricerca scientifica nel mondo

Dopo Rai 5, che aveva dedicato attenzione ai capolavori artistici del Collegio Alberoni nella serie I colori dell’arte, è la carta stampata nazionale ad essere attirata dal patrimonio del Collegio Alberoni e, nello specifico, dalle sue bellezze naturalistiche. La rivista Gardenia, mensile illustrato di oltre 150 pagine, del gruppo editoriale Giorgio Mondadori, ben conosciuto e apprezzato dagli appassionati del verde e da chi studia e si occupa di piante, fiori, orti e giardini, dedica attenzione, nel numero di maggio attualmente in edicola, ai grandi spazi verdi del mondo che sono anche sede di ricerca scientifica. Lo fa, nello specifico, con la rubrica intitolata Il Clima, curata da Luca Mercalli, climatologo e presidente della Società Meteorologica Italiana, autore di numerosi libri e direttore della rivista Nimbus, ma anche coltivatore di un orto ai piedi delle Alpi Cozie.

Mercalli cita infatti gli osservatori meteorologici immersi nei più noti parchi del mondo come Central Park a New York o il parco di Montsouris a Parigi, ma focalizza il suo articolo proprio sul giardino interno e sul parco del Collegio Alberoni il cui osservatorio meteorologico è stato nominato di recente Centennial Observing Station dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale (WMO). Gardenia è una rivista mensile che da 35 anni si occupa di piante, fiori, orti e giardini, con la competenza degli esperti che collaborano con il giornale: giornalisti, fotografi e illustratori, giardinieri, vivaisti, agronomi, paesaggisti, architetti, designer, fiorai. Diretta da Emanuela Rosa Clot, affronta in oltre 150 pagine illustrate, lo splendore della natura nei giardini, sui terrazzi, sui balconi e in casa. Un’inesauribile miniera di idee verdi. La rivista per chi ama il profumo dei fiori.

Giardino e parco alberoniano nelle visite guidate domenicali del mese di giugno

È lo stesso Luca Mercalli, nella sua rubrica, a preannunciare che il giardino e il parco alberoniano saranno protagonisti delle visite guidate domenicali nel prossimo mese di giugno. Attraversando il giardino interno del Collegio sarà così possibile apprezzare i cedri del Libano, le siepi di ligustro e di bosso, gli alberelli di tasso; inoltrandosi tra i profumati filari di tigli nel grande parco si potrà approdare alla monumentale e antica quercia e vedere, immerse nella natura, le capannine della stazione meteorologica nonché, dall’esterno, la grande Specola Astronomica. Un successivo comunicato stampa presenterà l’iniziativa.

Il libro Il clima di Piacenza

Il volume “Il clima di Piacenza.  Due secoli di cronache e dati dell’osservatorio Alberoni”, edizioni SMI, è disponibile per l’acquisto sia presso la Galleria Alberoni, durante l’apertura domenicale, che alla portineria del Collegio Alberoni negli orari di apertura e anche presso gli uffici amministrativi dell’Opera Pia Alberoni, in via x giugno 3.

(Info: 0523322635 – 3494575709 – 3393105005 – uffici@operapiaalberoni.it). Il volume conta oltre 300 pagine ed è illustrato da una ricchissima sezione fotografica che annovera una selezione di scatti di eventi atmosferici piacentini Il programma di recupero, digitalizzazione ed elaborazione di un secolo e mezzo di dati consente oggi di descrivere in dettaglio il clima locale e i suoi cambiamenti: la temperatura in aumento, la neve e la nebbia meno frequenti, le precipitazioni ora copiose ora scarse e le conseguenti piene e magre del Po, il soleggiamento, la pressione atmosferica e il regime dei venti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'importanza degli osservatori meteorologici

IlPiacenza è in caricamento