Attualità

L’infiorata e la cornice di Veleia per la seduta annuale della Deputazione di Storia patria delle province parmensi

L'appuntamento è programmata quest’anno a Veleia sabato 6 luglio alle 10,30 nella Chiesa di Sant' Antonino

Veleia

La seduta annuale della Sezione delle Terre Veleiati della Deputazione di Storia patria delle province parmensi è programmata quest’anno a Veleia sabato 6 luglio alle 10,30 nella Chiesa di Sant'Antonino martire dove è in corso la 53a Infiorata. La città romana si propone come cornice ideale della giornata di studi poiché la Sezione delle Terre Veleiati  ha come compito istituzionale la promozione del vasto territorio di collina e montagna, oggi in gran parte piacentino e minore parmense, dipendente dal centro antico.

La seduta di quest’anno ha un significato particolare perché, oltre che del patrocinio del Comune di Lugagnano, gode della collaborazione della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio delle province di Parma e Piacenza e si svolge in due sessioni lungo l’arco della giornata.  

In apertura, dopo i saluti istituzionali, è prevista la commemorazione di Giovanni Magistretti, socio delle Terre Veleiati che scoprì la Via degli Abati, la strada che i monaci di San Colombano percorrevano per andare a Roma nel tratto Bobbio-Pontremoli. 

Le comunicazioni del mattino: la presenza longobarda tra Piacenza e Parma (Gianluca Bottazzi); il progetto di censimento dei toponimi del cessato catasto dell'Archivio di Stato di Piacenza e in particolare le evidenze toponomastiche del veleiate (Andrea Bergonzi, Gian Paolo Bulla e Patrizia Anselmi); la prima visita pastorale del Vescovo Scalabrini alla Collegiata di Castell'Arquato (Daniele Solari); la presentazione di Veleia project, una proposta di archeologia partecipata a Veleia (Simone Carini e Eugenio Tamburrino).

Nel pomeriggio dopo un intervento sull’uso del drone nelle aree archeologiche (Gian Francesco Tiramani), l’attenzione si concentrerà su Veleia. Si parlerà  dei  pavimenti della città nei documenti d’archivio (Annamaria Carini e Cristina Mezzadri), dell’Ercole ebbro (Marco Cavalieri) e del restauro delle terme (Marco Podini e Luca Oddi). La giornata si concluderà con una visita guidata al sito seguita dall’aperitivo.

L’evento, di richiamo per l’interesse dei temi trattati, è sostenuto dal contributo della Banca di Piacenza, di CNA e dell’Associazione Augusta Veleiatium, oltre che da una serie di soggetti che hanno offerto collaborazione e prodotti (Well.com agency, Pro Veleia, Pusterla, La Caminà, Salumificio Ferrari, Forno Azzurro, Pane di Sariano).

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’infiorata e la cornice di Veleia per la seduta annuale della Deputazione di Storia patria delle province parmensi

IlPiacenza è in caricamento