menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Omi Academy di Pontenure dona oltre 11mila euro all’Ausl

I fondi raccolti sono stati impiegati per acquistare vari strumenti tra cui tre laringoscopi portatili, un elettrocardiografo e dieci tablet

Un paese intero mobilitato per la sanità piacentina. Nei giorni scorsi l’OMI Academy di Pontenure ha formalizzato una donazione di oltre 11mila euro all’Ausl. I fondi raccolti sono stati subito impiegati per acquistare vari strumenti, tra cui tre laringoscopi portatili, utilizzabili sui mezzi di soccorso del 118, un elettrocardiografo (anch’esso mobile) e dieci tablet. La consegna di materiali è avvenuta alla presenza di Andrea Ciscato, referente dell’OMI Academy, e del sindaco di Pontenure Manola Gruppi, nonché del direttore generale Luca Baldino e del direttore dell’Emergenza Urgenza Enrica Rossi.

«Durante il lockdown – ha spiegato l’educatore professionale – il nostro doposcuola è virtualmente proseguito, per quanto possibile, via web. Abbiamo cercato di adattare alcune attività musicali ed espressive proponendo al nostro target (bambini e ragazzi dai 5 agli 11 anni) challange, giochi e piccoli concorsi». In questo modo l’OMI Academy, promossa dalla nostra parrocchia in stretta collaborazione con il Comune di Pontenure, ha cercato di portare avanti anche durante l’emergenza il proprio servizio alla comunità: sostenere le famiglie nel proprio compito educativo in relazione alla gestione del tempo pomeridiano dei figli al termine delle attività scolastiche.

«Durante i nostri incontri on line – ha raccontato Ciscato – abbiamo raccolto l’esigenza di tutti, adulti e ragazzi, di poter aiutare la sanità piacentina, impegnata ad affrontare l’emergenza. Abbiamo quindi attivato una raccolta fondi attraverso una piattaforma on line e, in due settimane, abbiamo messo insieme 10mila euro. Hanno contribuito in tantissime, aziende, associazioni e semplici cittadini, di Pontenure ma anche di Olkusz, il paese polacco gemellato con il nostro. Per noi è stata una soddisfazione grande vedere trasformati i nostri fondi in strumenti che serviranno al personale sanitario». Molti hanno contattato direttamente anche il parroco e hanno così contribuito alla cordata di solidarietà attivata.

«Siamo davvero grati a OMI Academy, al Comune di Pontenure e a tutti i volontari – ha evidenziato il direttore Baldino – perché questi gesti ci fanno capire quanto la cittadinanza ci sia vicina: la gente comprende il grande sforzo quotidiano dei nostri operatori e ci ringrazia in modo davvero sentito. Stiamo facendo azioni importanti per mantenere alta la guardia e questi strumenti donati sono per noi utilissimi».

«Anche Pontenure – ha aggiunto il sindaco Gruppi - non ha voluto far mancare il proprio sostegno alla sanità piacentina. C’è chi lo fatto con l’iniziativa dell’OMI Academy, c’è chi ha donato direttamente, chi aderendo ad altre iniziative di raccolta fondi. Tutti uniti per lo stesso scopo, sostenere e aiutare il nostro ospedale e tutti sanitari che stavano lottando in prima linea. Un ringraziamento particolare al direttore generale, che da quando è iniziata l’emergenza ha lavorato instancabilmente, senza mai fermarsi un attimo, nella gestione di una delle emergenze più gravi, che non solo il nostro Paese, ma tutto il mondo ha dovuto affrontare e che sta affrontando ancora oggi. Voglio inoltre ringraziare di cuore tutti i medici e infermieri e tutti gli operatori sanitari che con grande senso di responsabilità e abnegazione hanno messo a rischio la propria vita e quella dei propri familiari per prestare assistenza ai tantissimi malati di questa emergenza».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento