L’Università Cattolica ha bisogno di nuovi spazi

In vista ampliamenti per rendere la sede sempre meglio fruibile dagli studenti

Ampliamenti in vista per l’Università Cattolica di Piacenza. La notizia è stata resa nota dal presidente della Camera di Commercio Filippo Cella nel corso dell’assemblea di bilancio che si è svolta ieri all’ente camerale. L’intento di aumentare il numero di aule e di laboratori era noto da tempo.  Piacenza, visto il crescente numero di iscrizioni e per evitare di dirottare gli studenti verso territori limitrofi, ha infatti bisogno di nuovi spazi. «Per questo - ricorda Cella - la Cattolica aveva proposto un progetto di più ampio respiro per un importo di circa 8 milioni di Euro ed uno più contenuto (che potremmo considerare come un primo stralcio) di tre milioni di euro. Su quest’ultima la Cattolica ha chiesto un contributo a Comune, Camera di Commercio e Fondazione di Piacenza e Vigevano, accollandosi il 60% della spesa prevista. Gli enti coinvolti sono strategici per i territorio piacentino, così come la Cattolica che ne rappresenta il fulcro tecnico- culturale». «All’ente camerale - ricorda Cella - è già stata consegnata una «bozza di quadro economico e un progetto di massima». «Certo l’emergenza Covid ha dilazionato i tempi ed ora la questione verrà affrontata più dettagliatamente dalla Camera di Commercio che nascerà dal nuovo accorpamento, con la consapevolezza che l’Università Cattolica è essenziale punto di riferimento per tutto il territorio di Piacenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento