menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La “bella storia” di don Vittorio Pastori raccontata ai ragazzi del Grest

Anche Africa Mission-Cooperation and Development era presente all’edizione 2019 di GrestInsieme, tenutasi giovedì 20 giugno al parco del collegio Alberoni e che ha visto la partecipazione di più di mille bambini

Anche Africa Mission-Cooperation and Development era presente all’edizione 2019 di GrestInsieme, tenutasi giovedì 20 giugno al parco del collegio Alberoni e che ha visto la partecipazione di più di mille bambini. A loro è stata presentata, attraverso giochi e attività, la “bella storia” di don Vittorione, nel 25° anniversario della sua morte: da “ricco che era” alla scelta di lasciare tutto per aiutare i poveri dell’Africa.

«Si tratta di un bel riconoscimento, da parte della Chiesa locale, della vicenda umana e spirituale di don Vittorio Pastori, il nostro fondatore – ha spiegato il direttore di AMCD Carlo Ruspantini – Già nel periodo pasquale la Diocesi aveva scelto la figura di Vittorione come filo rosso che legava le tematiche della Quaresima, attraverso i sussidi forniti a tutte le parrocchie della provincia».

La ricchezza attraverso la diversità e l’importanza dell’acqua sono state le due tematiche che il Movimento ha scelto di presentare ai giovani presenti: durante la giornata i vari gruppi hanno ricostruito un puzzle di colori diversi raffigurante don Vittorio per simboleggiare le differenze che portano ricchezza e “sperimentato” la mancanza d’acqua che affligge il Karamoja, regione nel nord-est dell’Uganda nella quale opera l’associazione piacentina.

«C’è acqua per tutti ma non tutti hanno acqua – ha spiegato ai bambini il collaboratore di AMCD Lorenzo D’Agosta, vestito da “Super Goccia” – Noi sprechiamo l’acqua perché crediamo che sia un bene superfluo, mentre in Karamoja ogni persona dispone solo di 8-10 litri a testa per bere, lavarsi e cucinare».

«Questi giochi ci hanno mostrato cose che non sapevamo, è triste pensare che i nostri coetanei in Uganda non siano fortunati come noi»− hanno dichiarato i bambini della parrocchia di Nostra Signora di Lourdes− «Peccato che portare acqua in Africa non sia facile come nel gioco che Africa Mission ci ha fatto fare».







 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento