menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(repertorio)

(repertorio)

La circolazione del virus in Emilia-Romagna: per l’88% è variante inglese

La Regione: «Necessario rafforzare le attività di tracciamento e gestione dei casi Covid-19». I contagiati, trascorsi 14 giorni, potranno rientrare a scuola dopo aver effettuato il tampone. In caso di positività effettueranno un ulteriore tampone al 21esimo giorno

L’attività regionale di sorveglianza sulla diffusione di varianti del virus Sars-Cov-2 ha documentato la crescente presenza in Emilia-Romagna della variante “VOC 202012/01, Regno Unito”, che è divenuta al momento prevalente rispetto al ceppo virale originario. Lo precisa la Regione nella nota stampa relativa alle misure per il contenimento dei contagi in relazione anche alla riapertura parziale (elementari e classi prime delle scuole medie) delle lezioni scolastiche in presenza. La Regione specifica che dall’ultima indagine effettuata su indicazione del ministero della Salute, la prevalenza di varianti in Emilia-Romagna è risultata complessivamente del 96,5% rispetto al virus originale (88% per la variante VOC 20212/01). La variante Voc 20212/01 ha dimostrato di avere una maggiore trasmissibilità (superiore del 37% rispetto ai ceppi non varianti), che si traduce in un maggior numero assoluto di infezioni, determinando un incremento anche nel numero di casi gravi con conseguente impatto sui sistemi sanitari. «È necessario, quindi, rafforzare le attività di tracciamento e gestione dei contatti dei casi Covid-19. Anche per questo, le persone contagiate, e per questo sottoposte a isolamento, divenute asintomatiche e trascorsi i 14 giorni previsti, potranno rientrare a scuola dopo aver effettuato il tampone che sancisca la negatività. In caso di positività effettueranno un ulteriore tampone al 21esimo giorno. Potranno invece rientrare dopo 14 giorni con tampone negativo, le persone in quarantena perché contatti di positivi, ovviamente in assenza di sintomi e a seguito della comunicazione di fine quarantena rilasciato dalla Ausl. Per coloro che rifiuteranno di sottoporsi a tampone la quarantena durerà fino al 21esimo giorno».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento