Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità Gragnano Trebbiense

La consegna della Costituzione ai diciottenni di Gragnano

La cerimonia è stata occasione utile ai giovani per incontrare anche i rappresentanti di associazioni del territorio, impegnate in svariati settori ma sempre protese a realizzare il bene comune

Nella prima domenica successiva al 2 giugno, 75 anniversario della elezione dell’Assemblea Costituente, l’Amministrazione di Gragnano ha chiamato a raccolta i diciottenni del territorio per consegnare loro la Costituzione italiana, i cui testi sono stati donati da Coop Alleanza 3.0. Come ricordava Pietro Calamandrei – Padre costituente- ai giovani dell’Università di Milano, in un famoso discorso sulla Costituzione del 1955, il cui sonoro è stato riproposto, in estratto ai giovani gragnanesi, «La Costituzione non è una macchina che una volta messa in moto va avanti da sé. La Costituzione è un pezzo di carta, la lascio cadere e non si muove: perché si muova bisogna ogni giorno rimetterci dentro il combustibile; bisogna metterci dentro l’impegno, lo spirito, la volontà di mantenere queste promesse, la propria responsabilità».

Quello di Calamandrei è in sostanza l’invito alla partecipazione  alla vita del proprio Paese e della propria comunità e alla cittadinanza attiva, l'espressione di un impegno reale, concreto, doveroso che i Padri Costituenti prima hanno interpretato personalmente e poi, con la  lettera della Legge delle Leggi, continuano a richiedere ad ogni cittadino adulto.

Battini Lorenzo, Bernazzani Luca, Bernazzani Matteo, Buzzi Diego, Cassinelli Riccardo, Fochi Jacopo, Minnone Noemi, Napolitano Michelle, Riccio Alessandro Sara Savi e Tramelli Andrea sono le ragazze e i ragazzi diciottenni che hanno accolto l'invito dell'Amministrazione Comunale e hanno ricevuto la Costituzione, a suggello di un momento, il compimento dei diciotto anni, fondamentale per la loro vita personale ma sicuramente anche per la loro vita di cittadini, inseriti pienamente nella propria comunità, e consapevoli della responsabilità che il proprio Paese assegna a ciascuno di noi, in base alle attitudini e competenze di ognuno, come ha ricordato loro il Sindaco Patrizia Calza che ha altresì annunciato una nuova iniziativa, quella del “Sindaco per un giorno”, che verrà presentata prossimamente e che sempre si inserisce nel quadro delle attività pensate dal comune per favorire e coltivare la cittadinanza attiva.

La cerimonia è stata occasione utile ai giovani per incontrare oltre a diversi amministratori comunali anche i rappresentanti di  Associazioni del territorio, impegnate in svariati settori ma sempre protese a realizzare il bene comune, e per riflettere sull'importanza della partecipazione e del contributo che la Costituzione Italiana, la Carta fondamentale, richiede espressamente a ogni cittadino per il progresso e lo sviluppo materiale e spirituale della società.

Ospiti graditi della giornata sono stati Ferrari Giada, Saradan Vlad, Dallacasagrande Riccardo e Bozzoni Aurora presenti in rappresentanza della Consulta Provinciale degli Studenti, giovani che già hanno fatto la scelta dell'impegno pubblico, là dove ne hanno avuto l'occasione e che hanno offerto importanti riflessioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La consegna della Costituzione ai diciottenni di Gragnano

IlPiacenza è in caricamento