rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Attualità

«La coop San Martino sempre disponibile al dialogo per affrontare le situazioni di disagio anche di un solo lavoratore»

La coop San Martino risponde con una nota ufficiale agli attacchi del sindacato Usb che ha proclamato per il 23 febbraio uno sciopero e annunciato una visita sia alla sede sia in Prefettura

«La Cooperativa San Martino da sempre presta attenzione alle problematiche dei propri soci lavoratori, ed in particolare lo ha fatto anche in tutto il periodo dell’emergenza sanitaria sui temi legati alla sicurezza, al welfare e non da meno alla malattia. Il contratto nazionale Trasporto Merci e Logistica, applicato unitamente ad altri dalla nostra cooperativa, e sottoscritto dalle organizzazioni sindacali nazionali Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti ed all’associazione di categoria, rinnovato nei mesi scorsi, non prevede per la malattia integrazioni per parte aziendale, e “vede” quindi il solo riconoscimento di quanto erogato dall’Inps». La coop San Martino risponde quindi con una nota ufficiale agli attacchi del sindacato Usb che ha proclamato per il 23 febbraio uno sciopero e annunciato una visita sia alla sede sia in Prefettura.

«Per ovviare a questo,  - si legge nella nota - già nel 2013, Cooperativa San Martino ha sottoscritto con le organizzazioni sindacali territoriali Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti, un primo accordo migliorativo di secondo livello, rispetto a quanto previsto dal contratto nazionale, sul tema malattia e infortunio. Nel corso degli anni, anche a seguito di richieste avanzate dai soci lavoratori e dalla parte sindacale, sono stati sottoscritti ulteriori accordi migliorativi del primo, che ha hanno evidenziato fra l’altro, un significativo premio presenza erogato a tutti coloro che, nel corso dell’anno, non hanno avuto eventi.
Le condizioni poste negli accordi sono state frutto di incontri ed espressione delle parti che lo hanno sottoscritto, ma ancor di più, è da intendersi una modalità di distribuzione delle risorse di San Martino a vantaggio dei propri lavoratori».

«Rispetto a quanto evidenziato dalle organizzazioni sindacali - aggiunge - teniamo a precisare che il mese scorso solo poche persone su 800, hanno ricevuto un bonifico inferiore a 1.000 euro, non considerando ovviamente acconti o cessioni volontarie, e coop San Martino è comunque sempre stata disponibile ad affrontare le situazioni di disagio anche di un solo lavoratore. A tal proposito è stato istituito un Ufficio Soci che quotidianamente presta supporto ai nostri soci lavoratori non solo su temi specifici inerenti il mondo del lavoro, ma anche della vita privata. A Cooperativa San Martino e alla sua struttura manageriale, va riconosciuto uno spirito solidaristico che da sempre ne caratterizza la mission. Ribadiamo inoltre che la coop ha sempre accolto le richieste d'incontro ed ha confermato la propria presenza anche all'appuntamento  del 24 febbraio, previsto proprio per affrontare le nuove criticità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«La coop San Martino sempre disponibile al dialogo per affrontare le situazioni di disagio anche di un solo lavoratore»

IlPiacenza è in caricamento