Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

La "Dante" piacentina sugli schermi della laziale Aracne-Tv

Il presidente Laurenzano protagonista della rubrica "Spazio scenico"

L’emittente romana "Aracne-Tv", con bacino di utenza laziale, ma con trasmissione in portata digitale nazionale, ha tra i suoi programmi più impegnati e più seguiti “Spazio scenico”, una trasmissione a cura di Gioacchino Onorati nel quale uomini e donne artisti, imprenditori, professionisti, scienziati e persone di cultura nello spazio di 15 minuti, raccontano sé stessi, il senso della vita  e i contesti pubblici nei quali operano. 

Ospite della diretta di una recente puntata è stato il piacentino di adozione dottor Roberto Laurenzano, presidente della Sede territoriale di Piacenza della “Società Dante Alighieri”, associazione che, con una media di venti appuntamenti anno, organizza da tempo, grazie alla generosa disponibilità di eccellenti relatori, conversazioni su temi di arte, cronaca, letteratura, medicina.

«Per lei che cos’è il tempo?», ha chiesto a Laurenzano la conduttrice Eleonora de Nardis: «E’ un dono che l’uomo ha ricevuto e di tale dono l’uomo deve, deve farne buon-uso. Il tempo è anche quel fattore che consente di riflettere sui “valori” veri da vivere e da tramandare; di riflettere su ciò che va modificato, su ciò che va eliminato e sostituito con qualcosa di saggiamente e giustamente più adeguato ai tempi nella giustezza, nel sociale, nella morale, nel costume, nella solidarietà vera e non quella... pelosa e di “appariscenza”».

- E la Cultura? «E’ tra i valori alla base della formazione e la vita della persona. Attenzione: cultura non va però confusa con “erudizione” che in sostanza è nozionismo, senza dubbio utile ed anche importante per sé stessi. L’erudizione è qualcosa di “statico”, che si raccoglie e si pone come in una “scatola” del cervello; lì sta, pronta magari ad uscire fuori con qualche “dato”, qualche ”notizia” sul “tal-evento”,  sul “tal personaggio” o quant’altro. “Cultura” deriva del latino” Còlere” (che significa “coltivare”, parola che già di per se stessa, dà il senso del “dinamismo”, dell’Azione, del Trasformarsi, dell’Avanzare, del Progredire. Attraverso la Cultura=formazione interiore, si matura e si realizza una miglior capacità di dialogo e di confronto con gli altri, di ascolto di opinioni altrui e capacità di porre le proprie. E nello stesso tempo si sviluppa una "libertà" di mente e di spirito. Tale costante maturazione di sé avviene più o meno lentamente attraverso studio, esperienza fruttuosa, riflessione, ricerca, e quant'altro. Cosa che non fa la mera erudizione».

La seconda parte della conversazione ha trattato della attualità di Dante. La commedia - denominata “Divina” dal Boccaccio anni dopo, ha ricordato Laurenzano - sarà sempre valida, perché eterna. Eterna perché esprime e rappresenta il viaggio di ogni essere umano che in quanto dotato “naturalmente” di Materia e di “Spirito” avverte e pone a se stesso inevitabilmente nel corso della propria vita, una serie di interrogativi quali “da dove vengo?”, “perché sono?”; “chi sono?” “dove finisco?”, “come finisco?” , “che significato ha quest’azione che compio? In nome di che? Interrogativi ai quali la risposta, volenti o nolenti, si traduce sempre in un cercare di immaginare un “INFINITO” dal quale si viene e nel quale si finisce. Che noi chiamiamo Dio. Che altri chiamano con altri appellativi, ma il cui senso è univoco.

Dante ha vissuto questo “suo” viaggio come uomo di ragione e di spirito-coscienza. E lo ha tradotto in una Opera Letteraria che non è fantasiosa, ma “immaginaria”. Il Viaggio attraverso l’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso, sono l’espressione del cammino lento, progressivo e costruttivo che Dante fa con la propria coscienza e con la propria mente. E lo fa attraversando le pene dei “dannati” dell’Inferno, e rappresentando tutte le “sue” umane paure, e tutte le “sue” dure difficoltà. Un Viaggio che tutti gli uomini hanno la necessità e l’istintività di fare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "Dante" piacentina sugli schermi della laziale Aracne-Tv

IlPiacenza è in caricamento