rotate-mobile
Carpaneto / Carpaneto Piacentino

«La fontana ristrutturata non è un gioco: utilizzarla adeguatamente o la recintiamo»

È l’appello del sindaco Andrea Arfani dopo che «alcune persone hanno utilizzato la fontana come area gioco: già piena di coriandoli, di segni di scarpe e con i getti dell'acqua spostati»

«La fontana non è un gioco, bisogna averne cura e utilizzarla adeguatamente». È l’appello del sindaco Andrea Arfani dopo che, a conclusione dei lavori costati 80mila euro per ridare a Carpaneto lo storico simbolo del paese, «alcune persone hanno utilizzato la fontana come un'estensione della pista polivalente, e cioè come area gioco». Da un’ispezione effettuata proprio dal primo cittadino la fontana risulta «già piena di coriandoli, di segni di scarpe, e gli ugelli che getteranno l'acqua risultano spostati». Arfani chiede «uno sforzo di collaborazione» e invita a «non camminare o correre sul muretto, o all'interno, perché si cade e ci si fa male. Poi l’opera è delicata: ci sono faretti e impianti idraulici che costano diverse migliaia di euro. Lo stesso vale per il marmo». Intanto l’area è videosorvegliata e «per evitare altri danni, e più seri – spiega Arfani -, mi vedo costretto a far recintare nuovamente il manufatto». L’appello del primo cittadino è rivolto in particolare ai genitori e agli accompagnatori dei bambini, ai quali chiede «di evitare che si entri nella fontana, o che la si utilizzi in modo improprio».

La fontana, nel parco che costeggia la strada principale che attraversa Carpaneto, era stata collaudata a gennaio dopo i lavori avviati a settembre e che l’hanno riportata in funzione dopo due decenni. Si è proceduto con la ristrutturazione interna del manufatto, la sostituzione e l’implementazione dell’impianto idraulico, l’installazione di un impianto di illuminazione. Sarà dedicata alla memoria di tutte le persone, residenti a Carpaneto, che hanno perso la vita in questi anni di pandemia, a causa del contagio da Covid-19.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«La fontana ristrutturata non è un gioco: utilizzarla adeguatamente o la recintiamo»

IlPiacenza è in caricamento