La mensa Caritas è una tavola grande dove c’è posto per tutti soprattutto a Natale

Le porte della Caritas diocesana sono sempre aperte alla fraternità, ma in occasione del Natale è stato ricreato anche quel clima che solitamente si respira nelle famiglie

Il pranzo di Natale alla Caritas

Le porte della Caritas diocesana sono sempre aperte alla fraternità, ma in occasione del Natale è stato ricreato anche quel clima che solitamente si respira nelle famiglie. Infatti, il salone della mensa di via San Vincenzo è stato intonato alla speciale occasione con tre lunghe tavolate coperte dalle tovaglie rosse della tradizione natalizia e così il menù preparato dalla brigata di cucina composta dalla cuoca Pinuccia Stomboli e dai volontari Enrico Merli, Mariarosa Salamina, Tiziana Zanetti, Daniela Arcelli, Silvano Tinelli, che per l’occasione hanno preparato antipasti differenti a base di salumi e salmone, torte salate, anolini in brodo con ripieno di formaggio offerti dal pastificio Groppi; arrosti di carne di vitello con patate al forno, mandaranci e panettone. Circa 100 i convitati accolti dal saluto augurale del direttore della Caritas Mario Idda. Il coordinamento della giornata è stato curato da Emilia Lodigiani con gli abituali operatori della Associazione Carmen Cammi. A loro si è aggiunto un nutrito gruppo di volontari che ha prestato servizio ai tavoli condividendo con gli ospiti la giornata accompagnata da doni e tombolata. Nel pomeriggio alle 16 la Santa messa celebrata da don Giuseppe Basini, poi musica dal vivo, balli e buffet con panettone e frutta. La struttura di via San Vincenzo non subisce interruzioni e dal giorno 26 dicembre riprende i consueti servizi quotidiani: docce con cambio dell’intimo, guardaroba, vestiario di emergenza, prestazioni rese possibili dagli operatori volontari e dal sostegno di benefattori: associazioni, istituzioni, scuole, imprese e privati che hanno costantemente presente i valori di solidarietà. Attraverso la rete dei CdA (Centro di ascolto) la Caritas sostiene le persone dando una nuova speranza di inclusione sociale, di aumento della percezione che la persona ha delle sue possibilità di uscire dalla condizione nella quale è entrata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento