Lunedì, 27 Settembre 2021
Attualità

«Un evento social per promuovere i menù d'asporto», I Grass a sostegno dei ristoratori

L'iniziativa dell'associazione che promuove l'enogastronomia piacentina: «L’obiettivo che ci sentiamo di perseguire, in questa difficile situazione, è di fare il possibile per non perdere i contatti sociali»

 «Un evento social per promuovere i menù d'asporto». Un'iniziativa lanciata dalla daii Grass - associazione senza scopo di lucro che dal 1999  promuove l’enogastronomia della provincia di Piacenza - a sostegno dei ristoratori. La pandemia non ferma la confraternita che, anche alla luce di un momento storico difficile per le attività conviviali, si è attivata per promuovere delle iniziative dedicate al settore. Il nuovo presidente - il Gran Priore Manuel Mantovani eletto da poco più di un mese - insieme ai consiglieri Mauro Braghieri, Claudia Cigognini, Alessandro Migli, Michele Ratti, Laura Vallarani, Edoardo Favari, Davide Botteri e Marco Zaccarini - ha esposto nel primo direttivo quali saranno le attività che, pur tenendo presente l’incertezza della situazione pandemica, verranno portate avanti nei prossimi mesi. «L’obiettivo che ci sentiamo di perseguire, in questa difficile situazione, è quello di fare il possibile per non perdere i contatti sociali. Nonostante non sia possibile, purtroppo, organizzare eventi conviviali al ristorante - da sempre la cifra distintiva dei Grass - cercheremo di sostenere per quanto possibile i ristoratori, che stanno vivendo una situazione drammatica. Per questo, stiamo organizzando un evento sui social legato all’asporto e una rassegna di ristoranti che proporranno un menù da asporto per tutta la durata della rassegna. Tutti gli eventi saranno autofinanziati con fondi della Confraternita».«Appena la situazione lo permetterà» aggiunge Mantovani «torneremo ovviamente ad incontrarci al ristorante: vorremmo riproporre la rassegna gastronomica UtubarGrass – l’ottobre dei Grass - di cui abbiamo già organizzato due edizioni in passato con un buon riscontro per avventori che hanno partecipato da fuori provincia di Piacenza e da fuori regione, e che l’anno scorso non è stato possible organizzare. Inoltre vorremmo pubblicare una nuova edizione cartacea della Guida dei Grass, la cui ultima edizione risale al 2019 e che, con la rivuoluzione che è in corso, ha bisogno di essere profondamente aggiornata».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Un evento social per promuovere i menù d'asporto», I Grass a sostegno dei ristoratori

IlPiacenza è in caricamento