rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Testimonianze

«La piccola Soleil nata tra tante difficoltà. Il nostro grazie ha chi ha reso possibile questo miracolo»

La bella testimonianza di una mamma che nei giorni scorsi ha dato alla luce una bambina dopo un decorso finale complicato e rischioso

Riceviamo e pubblichizmo la bella testimonianza di una mamma che nei giorni scorsi ha dato alla luce una bambina dopo un decorso finale complicato e rischioso

«Adesso sono in grado di poter raccontare con grande gioia il nostro miracolo, ora che l'incubo è finito. Io sono una mamma di Piacenza: ero in attesa della seconda bimba, e seguita all'Ausl del consultorio di Piacenza; la gravidanza procedeva sempre perfettamente fino a quando il 6 aprile ho fatto il prericovero in ospedale. Visti i parametri alti di crescita, hanno deciso che in caso mi avrebbero ricoverato per l'induzione del parto il 20 di aprile. Così però non è stato perché il 17 aprile, alle 17 del pomeriggio, ho avvertito delle contrazioni. Pensavo fossero quelle di sempre ma così non era, perché sono diventate sempre più forti ed intense, tant'è che mio marito mi ha portato subito al pronto soccorso. Qui con un'ecografia si sono accorti che la bimba non era più in pozione cefalica come era stato stabilito sempre ad ogni ecografia, ma era in posizione podalica. Proprio in quello stesso istante ho rotto le acque, e già usciva il piedino della bimba. Le ostetriche mi hanno portato subito in sala parto dove aveva appena iniziato il turno il dottor Federico Amone. E' grazie a lui che è stato possibile questo miracolo, perché vista la situazione complicata, con la gambina della bimba già fuori, non era possibile fare il cesareo. Ogni minuto era sacro e abbiamo vissuto attimi di paura; tant'è che, una volta nata ma con insufficienza respiratoria, la bambina è stata subito posta in incubatrice finché piano piano, trascorsa la notte, l'indomani ha iniziato a respirare da sola.
Io e mio marito desideriamo ancora ringraziare con tutto il cuore lo staff del reparto, e ancora di più il dottor Federico Amone che ha reso possibile questo miracolo: alle 20,05 del 17 aprile è nata la nostra piccola di nome Soleil. Un nome che significa sole, quindi luce, luminosità, calore, vitalità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«La piccola Soleil nata tra tante difficoltà. Il nostro grazie ha chi ha reso possibile questo miracolo»

IlPiacenza è in caricamento