La proposta di nuovi prodotti sostenibili Coop passa dalla Cattolica di Piacenza

Otto gruppi di studenti si sono sfidati in un “Business game” in collaborazione con Coop. Italia ed hanno presentato ad una qualificata giuria l’ideazione e il lancio di nuovi prodotti  alimentari “sostenibili”, in particolare proposte per una nuova linea di prodotti da forno a marchio Coop

Il gruppo dei vincitori

Otto gruppi composti da studentesse e studenti delle lauree magistrale in Food marketing e strategie commercial, del Master of science in agricultural and food economics e della laurea magistrale in Scienze e tecnologie alimentari, si sono sfidati in un “Business game” in collaborazione con Coop. Italia ed hanno presentato ad una qualificata giuria l’ideazione e il lancio di nuovi prodotti  alimentari “sostenibili”, in particolare proposte per una nuova linea di prodotti da forno a marchio Coop. Le categorie merceologiche riguardavano le patatine ed estrusi, i biscotti, le merendine, i panettoni, i cereali per la colazione, le barrette di cereali, i crackers ed il pane industriali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La giuria, composta da Maura Latini - direttore generale Coop Italia, Renata Pascarelli - direttore qualità, Carmen Quatrale - brand manager prodotto Coop, Antonella Donato - responsabile qualità grocery e Marco Trevisan - preside della Facoltà di scienze agrarie, alimentari e ambientali, ha giudicato le relazioni in base a schede su cui hanno espresso criteri sulla qualità, sull’innovazione e creatività sostenibile, fattibilità delle proposte, coerenza tra le varie parti ed efficacia della presentazione. Vincitore è risultato il gruppo che si è occupato dei cereali a colazione, secondo quello delle patatine ed estrusi, terzo quello delle barrette ai cereali. Un’ulteriore dimostrazione di come gli studenti di queste facoltà, grazie all’opera dei loro insegnanti, cooperano sempre più in stretta collaborazione con aziende leader di diversi settori dell’agro-alimentare come di tutto ciò che rappresenta il commercio, in vista di un loro proficuo inserimento nel mondo del lavoro. Grazie a queste simulazioni gli studenti infatti hanno la possibilità di farsi conoscere ed apprezzare dai molti manager che intervengono in Cattolica con lezioni e contributi di esperienza; sovente diversi di loro sono proprio ex studenti di queste facoltà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Due positivi in discoteca e mancanza delle norme anti Covid». Disposta la chiusura del Paradise

  • «Raccontai a Papaleo perché è onesto, Montella era intoccabile. In tanti mancano ancora all'appello»

  • Muore schiacciato dal trattore mentre lavora nei campi

  • Coronavirus, quindici nuovi casi in un giorno a Piacenza e un decesso

  • Altoè, 55enne muore alla guida dell'auto

  • Schianto in autostrada ad Arezzo, muore 24enne piacentino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento