La protesta dei pesci di fiume: tre sit-in a difesa «dall'idroelettrico selvaggio»

Appuntamento sabato 25 gennaio: alle 11 a Bettola, alle 11,45 a Farini e alle 15 a Bobbio

Il Nure a Bettola

«Mini Centraline idroelettriche o torrenti liberi a Piacenza in val Trebbia e val Nure? Basta inutili incentivi che devastano i nostri torrenti e fiumi». E' questo lo slogan per la Giornata di mobilitazione nazionale “La protesta dei pesci di fiume” in programma il 25 gennaio in tutta Italia ed anche sui fiumi e torrenti Piacentini in difesa dei corsi d'acqua minacciati da anni dalla costruzione di “mini centrali idroelettriche”. Il primo appuntamento sarà alle 11 a Bettola, al ponte sul Nure, il secondo alle 11,45 a Farini nei pressi della presa d’acqua della centralina idroelettrica a monte del paese, dalla strada comunale dei Sassi Neri ed il terzo in val Trebbia a Bobbio al Ponte Gobbo alle 15. Gli Amici del Nure, Camminanure, Legambiente Piacenza, Legambiente val Trebbia, No Tube, FIPSAS e Spinning Club Piacenza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • «A Piacenza nessun caso di Coronavirus. Piacentini stiano tranquilli, a breve un numero dedicato all'emergenza»

  • Giordania, ingegnere piacentino muore colpito da alcuni massi a Petra

  • Coronavirus, negativo ai test il manager di Fiorenzuola. Sospetto caso per una donna, infermiere in isolamento

  • Coronavirus, un contagiato in Lombardia ricoverato a Codogno

Torna su
IlPiacenza è in caricamento