Domenica, 21 Luglio 2024
Attualità

«La Provincia parla solo con i presidi: l'ufficio scolastico li metta in riga»

La nota del sindacato Gilda degli Insegnanti (Gilda Unams) di Parma e Piacenza

«Senza alcun rispetto per le rappresentanze, democraticamente elette, del personale docente e non delle Scuole Statali piacentine l’esponente della Provincia di Piacenza delegata al settore ha candidamente dichiarato che l’unica categoria con la quale si confronta è quella dei dirigenti scolastici». Scrive il sindacato Gilda degli Insegnanti (Gilda Unams) di Parma e Piacenza. «Nelle interlocuzioni relative all’annunciato spostamento temporaneo di varie classi dei licei Colombini, Gioia e Respighi, la consigliera delegata  - prosegue la nota - si prende la responsabilità politica di coinvolgere una solo un segmento minoritario del settore, i dirigenti scolastici. Il comparto, composto in prevalenza da migliaia di docenti, le sue rappresentanze le elegge come prevede la legge, un dato politico che a Piacenza qualcuno sembra ignorare. Tra le sei compagini rappresentative c’è anche la Gilda Unams che non ha mai delegato nessuno a parlare in propria vece». «In merito alla situazione che dovrebbe riguardare i Licei Colombini, Gioia e Respighi - precisano - che vaglieranno minuziosamente il rispetto delle norme contrattuali che interessano docenti e il personale scolastico tutto, soprattutto rende noto che quanto hanno eventualmente concordato i dirigenti scolastici con la Provincia impegna solo loro personalmente e non le altre categorie. A proposito del ruolo dei vari dirigenti scolastici interessati, che nulla fino a oggi hanno riferito alle legittime rappresentanze, Salvatore Pizzo, coordinatore del sindacato precisa che verrà chiesto un incontro urgente alle autorità scolastiche affinché vengano vagliate le singole situazioni e quanto alla linea politica della delegata della provincia chiede se la sua è una scelta personale o un’indicazione del suo partito, che per adesso tace, un dato che ai docenti cittadini-elettori occorre sapere per meglio regolarsi in occasione delle prossime elezioni»•

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«La Provincia parla solo con i presidi: l'ufficio scolastico li metta in riga»
IlPiacenza è in caricamento