La struggente "Shoah" delle ragazze

Oltre 400 studenti della scuole superiori di Piacenza hanno ascoltato in religioso silenzio e grande attenzione nel Centro congressi dell’Università Cattolica di Piacenza, la suggestiva performance letteraria di Matteo Corradini e Valentina Ghelfi dedicata alla “shoah delle ragazze”

Oltre 400 studenti della scuole superiori di Piacenza hanno ascoltato in religioso silenzio e grande attenzione nel Centro congressi dell’Università Cattolica di Piacenza, la suggestiva performance letteraria di Matteo Corradini e Valentina Ghelfi dedicata alla “shoah delle ragazze”, iniziativa predisposta dall’ateneo per shoahragazze1-2la Giornata della Memoria del 27 gennaio. Una lettura “al femminile” dell’olocausto, un reading teatrale centrato sull’ascolto delle testimonianze di alcune delle donne che hanno vissuto l’orrore nazista.

Anne Frank, Esther Hillesum, Ilse Weber e Inge Auerbacher sono i nomi, i volti e le storie di alcune donne che hanno vissuto sulla propria pelle l’Olocausto nazista. L’evento organizzato da Università Cattolica Coop Alleanza 3.0 e Librerie.Coop è stata l’occasione per dar voce alle storie parallele nella storia della Shoah, con parole che si richiamano e ritornano. Per ricordare il passato, ma anche impressioni e pensieri sul presente, su cosa avviene oggi.

Matteo Corradini – Premio Andersen 2018 come protagonista della cultura per l’infanzia – ha proposto in Università a Piacenza  un progetto che, combinando una molteplicità di forme espressive – lettura, video, musica – coinvolge adulti e ragazzi, seminando consapevolezza, sfatando pregiudizi, rendendo vivo il senso della Memoria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una reading teatrale, dalla durata di novanta minuti, incentrata sull’ascolto delle testimonianze dirette e l’approfondimento della vita di Annelies Marie Frank, universalmente nota come Anne Frank, di Esther Hillesum, conosciuta da tutti come Etty, di Ilse Weber e di Inge Auerbacher, sopravvissuta al ghetto di Terezin. E di tante altre: bambine, ragazze, donne diverse accomunate solo dal dolore e dalla speranza di trovare una via d’uscita. Un momento per entrare dentro la storia passando dallo sguardo di chi l'ha vissuta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento