rotate-mobile
Salute mentale

Lotta alle dipendenze patologiche e reinserimento sociale: nel Piacentino finanziati sette interventi

Al via in tutta l’Emilia-Romagna un piano di interventi sostenuto dalla Regione con un milione di euro. L'assessore Donini: «Progetti innovativi per rafforzare l’assistenza in questi ambiti particolarmente delicati»

Avranno il sostegno economico della Regione, che li finanzia con un milione di euro (esattamente 1.008.000 euro), i 39 progetti che saranno realizzati nel 2023 dalle Aziende sanitarie di tutta l’Emilia-Romagna in ambiti particolarmente importanti e delicati, perché riguardano cittadini con fragilità.  La Giunta regionale ha infatti formalizzato il via libera agli interventi, che riguardano l’area Salute mentale, Dipendenze patologiche e Salute nelle carceri, e sono parte integrante del Programma per l’innovazione delle politiche sanitarie e del piano sociale e sanitario regionale del Settore Assistenza Territoriale -Area Salute Mentale Dipendenze patologiche e salute nelle carceri- per l’anno 2023, che ha l’obiettivo di realizzare un piano strutturato su tutto il territorio regionale. Si tratta di progetti pilota, che rientrano però in un piano strutturato su tutto il territorio, ideati con un preciso obiettivo: affrontare la complessità di queste realtà con nuove soluzioni, che possono diventare esperienze di successo da integrare sistematicamente nella rete di assistenza territoriale della regione Emilia-Romagna.

A Piacenza i finanziamenti previsti sono complessivamente di 159mila euro, suddivisi tra sette diversi interventi.

1. Il primo riguarda la Psicopatologia infanzia e adolescenza. I fondi assegnati (50mila euro) dovranno essere impiegati per la qualificazione dei percorsi.
Il progetto prevede il coordinamento del Programma regionale Psicopatologia percorsi clinici Infanzia, Adolescenza e giovani adulti (0- 25). Inoltre, si dovrà lavorare per la qualificazione a livello locale dei percorsi diagnostico terapeutici e assistenziali (PDTA) già in essere. In particolare, per queste fasce d’età sono già strutturati quattro focus: uno per i disturbi del comportamento alimentare; un altro per gli esordi delle gravità psicopatologiche; un terzo sulla Psicopatologia dell’età evolutiva della prima e seconda infanzia e, infine, un quarto sui Disturbi gravi di personalità.

2. Un secondo ambito di intervento finanziato riguarda la Residenza a trattamento estensivo dedicata ai gravi disturbi del neurosviluppo. Con i fondi in arrivo dalla Regione potrà essere potenziata l’attività della Comunità Laura, inaugurata nei mesi scorsi in via Buozzi. La residenza, specificamente dedicata ai disturbi del comportamento (soprattutto gravi disturbi del neurosviluppo) è punto di riferimento per tutta l’Area vasta Emilia Nord, che comprende – oltre Piacenza – le province di Parma, Reggio Emilia e Modena. I 30mila euro previsti serviranno per implementare la struttura e supportare la formazione.

3. Il terzo ambito di finanziamento riguarda il progetto regionale alcol. I fondi (25mila euro) potranno essere utilizzati per la supervisione del percorso aziendale dedicato o per finanziare un master o ricerca nell’ambito.

4. Ulteriori 10mila euro sono previsti per la formazione del personale sanitario. L’ambito è quello del progetto adolescenza, volto a promuovere l'approccio dialogico nei contesti organizzativi che a vario titolo si occupano di questa fascia d’età.

5. Nell’ambito della Sanità penitenziaria, è previsto un fondi di 6mila euro per il supporto allo sviluppo del progetto di telemedicina. Le risorse potranno essere utilizzate per l’acquisto di materiale.

6. Ulteriori 20mila euro sono poi destinati al supporto dei progetti di prossimità e alcol per progettazioni innovative sulle tematiche della prevenzione, disagio giovanile, abuso di sostanze e prossimità e alcol. Beneficiari saranno il SerPD e la nuova unità operativa (di imminente costituzione) nelle Case di Comunità che rappresenterà un raccordo tra i vari attori che si interfacciano con l’adolescente e il giovane.

7. Infine, a supporto alle attività di psicologia e alcologia sono previsti 18mila euro. Serviranno a incrementare interventi e attività, che finora hanno riguardato soprattutto l’età adulta, allargandole alla fascia giovanile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta alle dipendenze patologiche e reinserimento sociale: nel Piacentino finanziati sette interventi

IlPiacenza è in caricamento