Venerdì, 14 Maggio 2021
Attualità

Luigi e Giovanna, i primi due over 85 piacentini ad essere vaccinati: «Nessuna paura, grazie»

Raggiungono quota 3.820 le prenotazioni dei vaccini a Piacenza per i cittadini dagli 85 anni in su

Luigi e Giovanna

Al via oggi in tutta l’Emilia-Romagna le vaccinazioni ai cittadini dagli 85 anni in su. Mentre proseguono a ritmo sostenuto, dopo il boom di richieste registrato ieri, le prenotazioni: in mattinata si è quasi raggiunta quota 74mila (73.829), da Piacenza a Rimini. Ciò significa che oltre il 40% delle 178.000 persone appartenenti a questa fascia di popolazione ha già prenotato, in un solo giorno e mezzo, il vaccino contro il Covid-19. «Un giorno di grande speranza, che porta una nota positiva nel contesto, purtroppo ancora critico, dell’andamento dei contagi- commenta l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini -. Dopo le vaccinazioni a coloro che sono stati più esposti al rischio durante la pandemia, cioè il personale sanitario e delle Cra, insieme ai degenti delle strutture per anziani, iniziamo a mettere in sicurezza un’altra fascia vulnerabile della nostra popolazione: le persone più avanti con gli anni. Grazie all’organizzazione messa a punto con le Aziende sanitarie, sia sul fronte delle prenotazioni che su quello delle vaccinazioni, tutto sta procedendo, e fra quindici giorni partiremo anche con il vaccino per le persone tra gli 80 e gli 84 anni». «Voglio davvero ringraziare - aggiunge Donini - tutti coloro che hanno deciso e decideranno di vaccinarsi, e i numeri confermano che sono già tanti: la risposta è stata veloce e diffusa su tutto il territorio, e le prenotazioni naturalmente proseguono. Tutti potranno vaccinarsi, e ci auguriamo che tutti lo facciano». Rispetto ai territori, sul numero complessivo di 73.829 prenotazioni, 21.800 sono state effettuate a Bologna, 2.652 a Imola, 3.820 a Piacenza, 6463 a Parma, 6.731 a Reggio Emilia, 11.518 a Modena, 6.399 a Ferrara; per la Romagna: 3.001 a Cesena, Forlì 2.383, Ravenna 5.415, Rimini 3.647.

Piacenza - Sono le 8.02 di stamattina quando il primo piacentino ultra85enne riceve il vaccino anti Covid. 
Luigi, un passato come autista, abita in città ed è felicissimo della sua dose: «Non ho mai avuto niente io - dice al dottore che lo vede all'accettazione - e non ho paura. Grazie, grazie a tutti».  In Arsenale, negli spazi messi a disposizione dall'Esercito, sono prenotate per oggi circa 200 persone.  Tra i primissimi a essere vaccinati c'è anche la signora Giovanna, centenaria, altrettanto sorridente e contenta.

Come si può prenotare -  È possibile prenotare con i consueti canali, dunque recandosi agli sportelli dei Centri Unici di Prenotazione (Cup), o nelle farmacie che effettuano prenotazioni Cup; online attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse), l’App ER Salute, il CupWeb; oppure telefonando ai numeri previsti nella Usl di appartenenza per la prenotazione telefonica. Tutte le informazioni sulle modalità di prenotazione sono comunque consultabili a questo link: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/  Per prenotarsi non serve la prescrizione medica: bastano i dati anagrafici - nome, cognome, data e comune di nascita - o, in alternativa, il codice fiscale. All’atto della prenotazione, al cittadino vengono comunicati la data, il luogo dove recarsi e tutte le ulteriori informazioni necessarie

I DATI AGGIORNATI ALLE 13 DEL 16 FEBBRAIO

Sono complessivamente 14.087 (e non 12mila come riportato nelle scorse settimane) tutti gli over 85 che risiedono nel Piacentino. Tra loro 1489 già vaccinati in quanto ospiti delle case di riposo e 4117 hanno già prenotato la vaccinazione tra ieri e oggi.

Quindi risulta vaccinato già l’11% della popolazione over 85, mentre il 29% si è già prenotato.

La prima data disponibile in città per la vaccinazione, attualmente, è fissata al 28 febbraio, a Castello il 27 febbraio, a Fiorenzuola il 7 marzo, a Bobbio e a Bettola il 3 marzo.

A-9

B-8

C-7

D-5

E-5

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luigi e Giovanna, i primi due over 85 piacentini ad essere vaccinati: «Nessuna paura, grazie»

IlPiacenza è in caricamento