Mercoledì, 17 Luglio 2024
Attualità

Lunedì 7 settembre riaprono i nidi d'infanzia, tra triage e questionari

L'assessore Sgorbati: «Ci aspettiamo un dialogo tra genitori, strutture e gestori: la situazione continuerà a non essere semplice, qualche caso inevitabilmente ci sarà. Quest'anno sarà un percorso da fare insieme, con molta responsabilità da parte di tutti»

Nella mattinata di sabato 5 settembre, l’assessore ai Servizi sociali Federica Sgorbati ha illustrato tutti gli aspetti legati all'attesa riapertura dei nidi d’infanzia, prevista per lunedì 7 settembre.

«Questa apertura è la prima parte di una lunga maratona che stiamo facendo e che avevamo già iniziato con il servizio estivo» ha esordito l'assessore Sgorbati. «Ci aspettiamo un dialogo tra genitori, strutture e gestori: la situazione continuerà a non essere semplice, qualche caso inevitabilmente ci sarà, per questo allestiremo un triage all’ingresso per misurare la temperatura ai bambini e metteremo a disposizione dei genitori un modulo da compilare nel quale indicare eventuali contatti con persone risultate positive, o se i piccoli hanno avuto sintomi. Quest'anno sarà un percorso da fare insieme, con molta responsabilità da parte di tutti».

Una collaborazione importante e necessaria, dovuta dalle misure sanitarie imposte a causa dell’emergenza Covid-19. 293 i posti per i bambini già iscritti, 119 invece quelli per i nuovi arrivati. Le sezioni saranno suddivise in "bolle" - con un numero di bambini per educatore diverso in base alla fascia d'età - che non dovranno entrare in contatto tra loro, avendo ognuno spazi e giochi dedicati. 

Alla presentazione hanno partecipato anche Nicoletta Corvi - direttore di Confcooperative Piacenza, Diego Adorni  di Lega Coop Emilia Ovest e i gestori delle strutture coinvolte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lunedì 7 settembre riaprono i nidi d'infanzia, tra triage e questionari
IlPiacenza è in caricamento