Lutto nella Cisl, addio a Giorgio Gnocchi

Amministratore locale a Rottofreno e sindacalista Cisl. «La sua scomparsa - scrive il segretario provinciale della Cisl, Marina Molinari - lascia un grande vuoto»

Giorgio Gnocchi

Lutto nella Cisl a Piacenza per la scomparsa di Giorgio Gnocchi, noto sindacalista della Cisl e già direttore del Patronato Inas negli anni Ottanta. Era stato dipendente dell’Astra dove aveva iniziato la collaborazione con il sindacato dei metalmeccanici della Cisl. In azienda è stato a lungo delegato e riferimento per tutela dei lavoratori nelle pratiche assistenziali e previdenziali, tematiche che conosceva nei dettagli. «La sua scomparsa - scrive il segretario provinciale della Cisl, Marina Molinari - lascia un grande vuoto. E’ stato un amico e per tutti una persona disponibile ed altruista. Il suo modo di stare con le persone, con un sorriso e con parole semplici ed oneste, era autentico, e colpiva anche chi ha avuto occasione di conoscerlo solo superficialmente». Negli ultimi impegni per il sindacato nel comune di Rottofreno si è contraddistinto per le sue qualità di operatore attento e sempre determinato ad aggiornarsi per essere al servizio delle persone. «La Cisl di Parma Piacenza piange oggi un dirigente bravo, un esempio da prendere a riferimento per dedizione e militanza», conclude la nota. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma Gnocchi è stato anche amministratore a Rottofreno, e per questo l’attuale sindaco Raffaele Veneziani lo ha ricordato con un pensiero. «Apprendo con profondo dispiacere della scomparsa di Giorgio Gnocchi, al contempo avversario politico ed amico, nonché già amministratore per lungo tempo del nostro Comune di Rottofreno. Nel corso del nostro ultimo colloquio di qualche giorno fa in ospedale, quando già le sue condizioni lasciavano poca speranza di ripresa, non ha mancato di darmi indicazione sui prossimi lavori da compiere per la nostra comunità, a riprova della sua dedizione al nostro territorio sino all'ultimo dei suoi giorni. Saluto quindi l'amico e rendo onore all'avversario, qualche volta duro ma sempre corretto, come tanti ce ne vorrebbero in questa politica sempre più urlata, sempre più di contrapposizione, sempre più distaccata dalla realtà».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento