Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Maltempo e lamentele, l'appello del sindaco Veneziani: «Bisogna portare pazienza e aiutarci tutti»

Con un lungo post sulla propria pagina Facebook, il sindaco di Rottofreno fa il punto della situazione del suo Comune, con una riflessione su disagi e critiche mosse dai cittadini

Via Curiel, San Nicolò

«Oggi ho scritto poco e mi scuso, ma sono stato impegnato in prima persona a lavorare, come credo sia giusto fare anche a costo di tralasciare un po' la comunicazione. Tranquilli però, ho letto tutti i messaggi che sono arrivati, abbiamo cercato di intervenire dove possibile, e proverò a rispondere a tutti sempre che il problema non sia già evidentemente superato». Inizia così un lungo post di aggiornamento e riflessione da parte di Raffaele Veneziani, sindaco di Rottofreno, sul maltempo che nelle ultime ore ha colpito tutto il territorio del piacentino, provocando numerosi danni e disagi.

«Dalle 4 di stamattina abbiamo lavorato a tutta forza per liberare le strade e arrecare meno disagi possibili. Ovviamente, non mancano le critiche ma mi sento di dire che il lavoro è stato fatto al meglio, compatibilmente con la nevicata ininterrotta per 10 ore e 40 cm. Se ci Raffaele Veneziani-4fossero altre segnalazioni, siamo ancora a disposizione, nel frattempo stanno uscendo i mezzi spargisale per evitare le gelate previste per questa notte», si legge. «Ci sta però qualche riflessione. Come funziona il servizio: le prime passate degli spartineve servono a garantire la viabilità. Punto. Non vi può andare per il sottile, non si possono fare lavori "di fino" semplicemente perchè non c'è tempo, specie se la nevicata continua. Si passa e si va, la neve si accumula ai lati della strada, ostruisce i cancelli (peraltro ricordo che nessuno paga il passo carraio...) ed i marciapiedi. Nelle prime passate, specie a nevicata in corso, le strade non sono e non saranno mai "nere", ma comunque bianche. Per questo serve armarsi di pazienza, mettere la sveglia prima e, se si deve andare da qualche parte, partire per tempo e prendersi il tempo necessario o il lusso di arrivare in ritardo».

«Dopo, quando l'emergenza "molla un po'", e magari smette di nevicare, si fanno i lavori più lenti, come allargare la sede stradale, sgomberare i parcheggi, togliere i cumuli fatti nella prima ora dai posti dove creavano più disagi. E si, magari con le passate successive vi richiudiamo un'altra volta l'accesso al garage che avevate pazientemente liberato dalla neve accumulata nel primo giro. A volte, arriviamo con camion e pale e carichiamo la neve per portarla via, se proprio non c'è modo di lasciarla a bordo strada come nei giorni di mercato. Anche in questo caso, un po' di pazienza è d'obbligo, sia da parte nostra che dobbiamo rispondere alle vostre critiche, sia da parte degli operatori che magari si sentono apostrofati in modo poco ortodosso sia da parte di ciascuno di noi cittadini», prosegue il sindaco. «Dobbiamo aiutarci tutti: quando scrivo di lasciare per quanto possibile libere le strade, beh, non è per fare il solito rompiballe, ma perchè ci sono casi in cui proprio non ce la facciamo a pulire la vostra strada o non riusciamo a farlo come vorremmo. Lo so, metterla in garage (per chi ce l'ha) rischia di costare la fatica di spalare lo scivolo, ma è comunque meglio per tutti. Troppe volte ho sentito gente lasciare appositamente la macchina in strada proprio per evitare questa fatica. Non fatelo, ma se lo fate almeno abbiate l'umiltà di non sbraitare quando trovate l'auto sommersa dalla neve. Non lo facciamo apposta, ma sicuramente non sarebbe successo se fosse rimasta al caldo del vostro garage. Questo, ovviamente, vale per chi un garage ce l'ha, ma anche chi non ce l'ha potrebbe avere l'attenzione di metterla magari a 100 mt da casa in una piazza o un parcheggio, specie se la strada di casa è stretta. Insomma, come sempre (vale nelle nevicate come nelle pandemie) a ciascuno tocca un pezzo della risoluzione del problema. A noi sicuramente quello più grosso, ma nessuno può sentirsi esentato da un contributo, per piccolo che sia».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo e lamentele, l'appello del sindaco Veneziani: «Bisogna portare pazienza e aiutarci tutti»

IlPiacenza è in caricamento