rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità

Mense scolastiche: un portale on line, un'App e una nuova modalità di pagamento

Il 1 agosto si apriranno i termini per la presentazione delle domande di iscrizione alla mensa scolastica. Le novità

L'assessore alle Politiche scolastiche ed educative Erika Opizzi, Davide Vicari e Deborah Bonacorsi della ditta Project srl di Cervia aggiudicataria del servizio, Manuela Moreni, dirigente dei Servizi Educativi e Formativi, nonché Carmen Canevari e Lorena Cattivelli, rispettivamente funzionario responsabile e operatrice dei Servizi per l’infanzia, la scuola e la formazione hanno presentato le caratteristiche e le nuove modalità di iscrizione al servizio di refezione scolastica per l’anno 2018-2019. Il 1 agosto si apriranno i termini per la presentazione delle domande di iscrizione alla mensa scolastica. Il servizio si rivolge a quasi seimila alunni che frequentano le scuole materne, primarie e della secondaria di primo grado “Italo Calvino”.  Per il prossimo anno scolastico sono in arrivo novità per le famiglie utenti delle mense: un nuovo portale per le iscrizioni online, la possibilità di utilizzare un accesso personale sul sito e di scaricare un'App per avere sempre sotto controllo il menù, i pasti consumati e la spesa mensile, una nuova modalità di pagamento, attraverso il circuito PagoPA.

TUTTE LE INFORMAZIONI NECESSARIE

Partner dell'Amministrazione per la realizzazione del nuovo servizio è la ditta Project srl di Cervia, che da oltre vent'anni sviluppa e implementa sistemi per la gestione amministrativa e della refezione scolastica, e che è risultata assegnataria della gara di appalto indetta nella scorsa primavera. Il capitolato di gara è stato il frutto di un lavoro congiunto dei Servizi Educativi e Formativi e dal Servizio Sistemi Informativi, con l'apporto di altri Settori per quanto riguarda il funzionamento dei nuovi canali di pagamento e gli aspetti legali.  L'introduzione di un nuovo sistema di gestione delle mense si pone diversi obiettivi: facilità di accesso per gli utenti; trasparenza delle rette e dei pagamenti; facilitazione nella collaborazione con le scuole per la rilevazione delle presenze; semplificazione del lavoro di back office (con l'eliminazione dell'attività manuale di inserimento dati) e controllo delle morosità, attraverso una rilevazione veloce e puntuale dei pagamenti insoluti a partire dal primo mese di ritardo. 

Proprio per garantire il corretto avvio del nuovo sistema e per poter assegnare ad ogni utente i codici personali di accesso al portale e alla app, per questo anno scolastico l'iscrizione online dovrà essere effettuata da tutti gli utenti, anche quelli già iscritti con tariffa massima (che negli anni scorsi non erano tenuti al rinnovo dell'iscrizione).  Il servizio di refezione scolastica del Comune di Piacenza fornisce quotidianamente i pasti a 27 plessi di scuola materna, primaria e  secondaria di primo grado, per un totale di circa 5800 utenti iscritti. Presso le scuole operano quindi in totale 27 cucine di cui 22 cucine interne e 5 cucine terminali. Le cucine interne ricevono prodotti crudi, interi o porzionati, mentre le cucine terminali ricevono piatti pronti o semilavorati e preparano i primi piatti con cuocipasta (ad eccezione della scuola infanzia Collodi che non è dotata del cuocipasta). Le derrate e i pasti per le cucine terminali vengono forniti dal Centro Pasti di proprietà comunale (attualmente gestito dalla ditta appaltatrice CIRFOOD) con sede a La Verza, alle porte della città. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense scolastiche: un portale on line, un'App e una nuova modalità di pagamento

IlPiacenza è in caricamento