Menù senza glutine alla scuola di Gragnano nella settimana della celiachia

L’amministrazione comunale e la scuola hanno aderito alla “Settimana della celiachia” che si tiene ormai dal 2015 per sensibilizzare l’opinione pubblica e i medici verso questa patologia che solo a Piacenza interessa circa 1000 persone

La mensa

Nei giorni scorsi nella mensa della scuola primaria di Gragnano Trebbiense è stato servito un pasto naturalmente senza glutine. L’amministrazione comunale e la scuola hanno aderito alla “Settimana della celiachia” che si tiene ormai dal 2015 per sensibilizzare l’opinione pubblica e, quest’anno in particolare, i medici, verso questa patologia che solo a Piacenza interessa circa 1000 persone.

Era presente Patrizia Anselmi, volontaria dell’Associazione Italiana Celiachia e referente per Piacenza del progetto scolastico “In Fuga dal Glutine”, e per l’amministrazione comunale la sindaca Patrizia Calza. Dopo il saluto ai ragazzi, che con entusiasmo hanno accolto il menù senza glutine, Patrizia Anselmi ha ringraziato la sindaca per aver sostenuto fin dai primordi la Settimana della celiachia e si è augurata che anche l’amministrazione entrante ritenga seguire questo percorso virtuoso; anzi, la volontaria di AIC ha rilanciato chiedendo che il comune di Gragnano, in accordo con Camst, la ditta appaltatrice del servizio mensa, per l’anno scolastico 2019/2020 aderisca al progetto “Tutti a tavola tutti insieme”, che prevede nelle mense scolastiche un pasto al mese naturalmente privo di glutine.

Il menù a base di risotto, caprese e frutta, arricchito con gallette di mais bio, è stato particolarmente gradito dai ragazzi che hanno salutato con un gioioso applauso l’iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • «Su Tik Tok combatto il bullismo: la vita è più importante di chi ci odia perché diversi»

  • «Il mito della Lancia Delta non passerà mai di moda»

  • Rischia di soffocare per un boccone, salvato dai carabinieri

Torna su
IlPiacenza è in caricamento