Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Mesi terribili: dal buio alla luce grazie al supplemento d’anima che ci ha accompagnati»

Il ricordo di medici e sindaci dei primi mesi della pandemia, nell’anniversario dall’istituzione dell’ospedale della Valtidone come primo Covid hospital in Italia

 

«La nostra professione è diventata speciale in questo periodo: oltre alle capacità e alla professionalità abbiamo avuto un supplemento d’anima. Lo si vedeva ovunque, in tutti i colleghi e questo ci ha aiutati a passare dal buio alla luce: una sensazione bellissima. La luce sono stati i pazienti». Così il primario della rianimazione di Castelsangiovanni, Angelo Benedetti, ricorda i mesi passati nell’anniversario dall’istituzione dell’ospedale della Valtidone come primo Covid hospital in Italia. Durante la cerimonia sono intervenuti anche il dottor Franco Pugliese e il sindaco di Borgonovo Pietro Mazzocchi, entrambi pazienti nel presidio della Valtidone a marzo 2020. Il primo cittadino Fontana ha ricordato anche le tante vittime del covid, tra cui il collega sindaco di Ferriere, Giovanni Malchiodi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento