menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento dell'incontro

Un momento dell'incontro

"Metti pressione alla violenza", nuovo impegno dei farmacisti piacentini a sostegno delle donne

L’iniziativa benefica, organizzata da Federfarma Piacenza a favore del Telefono Rosa, darà alle farmacie aderenti all’iniziativa - patrocinata da Comune e Provincia di Piacenza - la possibilità di misurare la pressione arteriosa al costo di 1 euro, che verrà interamente devoluto al Centro Antiviolenza Telefono Rosa

Nella giornata di mercoledì 19 dicembre, nella sede della Provincia di Piacenza, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione di “Metti Pressione alla Violenza”, l’iniziativa benefica organizzata da Federfarma Piacenza a favore del Telefono Rosa. Le farmacie aderenti all’iniziativa - patrocinata da Comune e Provincia di Piacenza - daranno la possibilità di misurare la pressione arteriosa al costo di 1 euro, che verrà interamente devoluto al Centro Antiviolenza Telefono Rosa della città.

Federfarma Piacenza ha deciso di rivolgere la propria attenzione al delicato tema della violenza domestica: in tal senso la farmacia vive una situazione di prossimità e di capillarità verso le persone e il territorio, diventando così un’importante risorsa per la comunità. Il rapporto di fiducia che si crea con il farmacista può essere utile per riconoscere i segnali di violenza e fornire un aiuto concreto per informare e orientare le donne vittime di violenza.

Gli esponenti del Comune e della Provincia coinvolti nel progetto, insieme all’unità operativa della Polizia Municipale, hanno aderito all’iniziativa al fine di sensibilizzare le cittadine e indirizzarle verso un percorso di consapevolezza, protezione e denuncia.

«La nostra attività a favore del territorio è iniziata con la raccolta fondi per finanziare la riqualificazione di un’area del Centro Salute Donna. Successivamente, abbiamo proseguito con la campagna di sensibilizzazione sul tumore al seno e oggi vogliamo continuare con il supporto alle donne vittime di violenza per mantenere viva l’attenzione nei confronti della donna e della sua salute fisica e psicologica», ha spiegato la dottoressa Isabella Restori di Federfarma, promotrice del progetto.

«Federfarma ha scelto di affiancare e sostenere le associazioni e le istituzioni che ogni giorno contribuiscono a proteggere la donna da quella che purtroppo è una problematica sempre più frequente e rilevante: la violenza di genere», ha concluso Roberto Laneri, presidenti di Federfarma Piacenza.

Alla conferenza stampa sono intervenuti il sindaco e presidente della Provincia, Patrizia Barbieri, Paolo Cordani - segretario di Federfarma, Donatella Scardi - presidente di Telefono Rosa e un rappresentante della Polizia Municipale di Piacenza. Presenti inoltre Isabella Restori e Francesco Peroni, organizzatori dell’iniziativa, che ne hanno presentato dettagli e modalità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lavoro domestico, 500 domande per sanatoria da Cgil e Cisl: «Stallo di mesi per iter rigido, a rimetterci sono le più fragili»

Attualità

La partenza del Giro entusiasma piazza Cavalli

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Vaccinazioni, partono il 13 maggio le prenotazioni per i 50-54enni

  • Cronaca

    Covid-19: nuovi 13 casi e un decesso nel Piacentino

  • Attualità

    Ponte Lanzone, in arrivo il nuovo percorso alternativo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento