Mercoledì, 19 Maggio 2021
Attualità

Migranti in Emilia-Romagna, Piacenza è la provincia con la maggiore presenza

E' quanto emerge dal dossier statistico Idos-Confronti 2019 sull'immigrazione. In Emilia-Romagna gli stranieri residenti sono in tutto 551.222, con un incremento del 2,2% rispetto al 2017

In Emilia-Romagna gli stranieri residenti sono in tutto 551.222, con un incremento del 2,2% rispetto al 2017. Tra le province, guida Piacenza (14,7%), seguita da Parma (14,2%), Modena (13,2%) e Reggio Emilia (12,3%), mentre le nazionalità più rappresentate sono Romania (17,2%), Marocco (11,2%) e Albania (10,6%). A fine 2018 gli stranieri residenti nella Città metropolitana di Bologna erano 122.126: ovvero il 12%, con una prevalenza femminile (54%) e un'età media di 34,6 anni. E' quanto emerge dal dossier statistico Idos-Confronti 2019 sull'immigrazione presentato proprio in città metropolitana: la media del capoluogo è di poco inferiore a quella regionale, che si assesta al 12,3%. Se il territorio bolognese non è tra i più gettonati dai migranti stranieri, lo è, invece, l'area del Comune capoluogo con una presenza del 15,4%, quando tutti gli altri distretti si collocano al di sotto della media (Pianura Ovest, Reno-Lavino-Samoggia, Imola e Appennino Bolognese fra il 10% e l'11%, Pianura Est 9,7% e San Lazzaro di Savena 8,5%). Per quanto riguarda i minori stranieri, a fine 2018 erano quasi 25.500, pari al 16,3% del totale dei minori residenti (un anno fa alla stessa data erano il 15,8%). Una parte di questi è costituita da bambini stranieri nati in Italia: nel 2018 sono nati in provincia di Bologna 1.764 bambini stranieri, di cui quasi la metà - 795 - nel comune capoluogo. Si tratta del 23,3% del totale dei nati nella provincia, quasi uno su quattro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti in Emilia-Romagna, Piacenza è la provincia con la maggiore presenza

IlPiacenza è in caricamento