rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
La festa

Mille napoletani di Piacenza in festa per la squadra campione d’Italia

In strada Valnure al caffè “Di Nardo” i festeggiamenti per i neo vincitori del tricolore

Mille napoletani di Piacenza e provincia si sono dati appuntamenti al caffè “Di Nardo”, sede del Napoli club della nostra città, per celebrare una data storica. Con il pareggio di Udine, la squadra partenopea è campione d’Italia per la terza volta, dopo 33 anni dall'ultima. Nella serata del 4 maggio spazio ad una grande festa collettiva, davanti al maxi-schermo esterno (altri due all’interno del locale, per un totale di tre). «Ma non siamo tutti qui, molti si sono ritrovati in altri bar della città», spiega un giovane, che ha visto la partita insieme ai suoi amici all’esterno. Il gol del friulano Lovric, dopo poco più di dieci minuti, prova a guastare la festa già preparata. La maggior parte dei napoletani di Piacenza è under 40 e non ha mai visto la sua squadra vincere il titolo. Ma anche chi c’era ai tempi di Maradona non vede l’ora di gustarsi il trionfo con i figli. Un tifoso del Piacenza Calcio è venuto a trovare tre amici: «un quarto napoletano che conosco purtroppo era di turno in azienda, non poteva nemmeno guardare la partita». In strada Valnure non si riescono a contare le trombette, da quante sono. E c’è chi rimane 90 minuti su una scala dentro al locale per vedere la partita da un punto di vista privilegiato. Anche Piacenza non fa eccezione su una cosa: pure qui alcuni ragazzini portano le maschere di Victor Osimhen, il bomber azzurro. Però il Napoli di stasera fa fatica, non è più quello brillante e spumeggiante che per sei mesi ha dominato tutti gli avversari. «Ho aspettato 33 anni, aspetto tranquillamente fino a domenica», mette le mani avanti un cinquantenne un po’ deluso dalla prestazione odierna. Come l’uomo prova già a giustificare la dèbacle che rimanderebbe il trionfo, l’attacco azzurro fa il suo dovere e si scatena la bolgia. «Chi ha segnato? Ancora lui, Osimhen?» chiede un signore che nel marasma dell’esultanza non ha visto il marcatore. Da lì in poi rotti tutti gli indugi: i napoletani di Piacenza iniziano a preparare i festeggiamenti. Al triplice fischio partono anche i fuochi d’artificio, proprio a pochi metri dalla caserma dei vigili del fuoco. C’è chi rimane per cantare e per ballare con parenti e amici e chi preferisce fare caroselli, in auto e in moto, per Piacenza.

IL VIDEO DEI FESTEGGIAMENTI

festeggiamenti Napoli-6

festeggiamenti Napoli-2

festeggiamenti Napoli-3

festeggiamenti Napoli-4

festeggiamenti Napoli-5

festeggiamenti Napoli-7

festeggiamenti Napoli-10

festeggiamenti Napoli-9

festeggiamenti Napoli-8

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mille napoletani di Piacenza in festa per la squadra campione d’Italia

IlPiacenza è in caricamento