Molta confusione sui congiunti, ecco le varie interpretazioni

I provvedimenti normativi o amministrativi relativi alla situazione sanitaria creata dal virus Corona fanno vieppiù riferimento ai “congiunti”. Ma nessuno sa chi esattamente siano o si debba ritenere che siano

I provvedimenti normativi o amministrativi relativi alla situazione sanitaria creata dal virus Corona fanno vieppiù riferimento ai congiunti”. Ma nessuno sa chi esattamente siano o si debba ritenere che siano. Ci proviamo noi, a farlo, sottolineando - anzitutto - che davanti a un giudice (dove ci si può trovare per contestare, ad esempio, una sanzione amministrativa comminata da un provvedimento e applicata da qualche avente titolo) vale solo, con certezza, quanto stabilito da una legge o da un atto con forza di legge (non contano, dunque, se non esclusivamente in via interpretativa, le Circolari - che sono vincolanti solo per i dipendenti della P.A. nellambito della quale la stessa è emanata - o quellaltro strumento dellattuale paradigmatica decadenza normativa che sono le FAQ, dinosauri inventati dalla burocrazia che compaiono sui siti ministeriali per rispondere a quesiti e che non sono tra laltro firmate, per quanto risulta, da alcuno che se ne assuma la responsabilità quantomeno morale).

Oggi come oggi, i congiunti” (anzi, i prossimi congiunti”) sono considerati nellart. 307, 3° comma, Cod. pen. ad indicare espressamente - come si faceva una volta - nel secondo capoverso, come anche modificato, gli ascendenti, i discendenti, il coniuge, la parte di ununione civile tra persone dello stesso sesso, i fratelli, le sorelle, gli affini nello stesso grado, gli zii e i nipoti” con precisazione che nella denominazione non si comprendono gli affini, allorchè sia morto il coniuge e non vi sia prole”. L’affinità, com’è noto, è “il vincolo tra un coniuge e i parenti dell’altro coniuge”, così come la parentela è “il vincolo tra le persone che discendono da uno stesso stipite”.

I “congiunti” sono poi citati come tali (ed è il virus linguistico che si è inserito nella normativa anti-virus sanitaria) nel Decr. pres. Cons. (Dpcm) 26 aprile 2020 per consentire gli spostamenti “per incontrare congiunti”, senza peraltro specificare quali siano i congiunti. Al proposito, va poi ricordato che nello stabilire i soggetti che hanno diritto ad un ristoro da danno non patrimoniale, la Cassazione (sent. 10.11.2014, n. 46.351) ha ampliato il concetto di “prossimi congiunti” - anche richiamando la sentenza Cass. Sez. Un. n. 26.972/‘08 - comprendendo sostanzialmente negli stessi i soggetti collegati “da saldo e duraturo legame”, non considerando come elemento necessario la convivenza e ciò in applicazione dell’art. 2 della Costituzione che attribuisce rilevanza costituzionale “alla sfera redazionale della persona”. In sostanza, continuità nel tempo e stabilità intesa come non occasionalità vengono considerati elementi portanti della definizione di congiunti e, quindi, come un insieme di persone caratterizzate “da duratura e significativa comunanza di vita e di affetti” (nel caso specifico, si trattava di una fidanzata della vittima).

In una delle precitate FAQ si aggiunge poi che possono considerarsi inclusi - oltre che i soggetti del precitato art. 307 Cod. pen. - i partner conviventi, i parenti fino al 6° grado (come, per esempio, i figli dei cugini tra loro) e gli affini fino al 4° grado (come, per esempio, i figli dei cugini tra loro). E’ da aggiungersi che il D.L. n. 125 del 7 ottobre scorso fa dal canto suo riferimento solo alle “persone non conviventi”.

Una gran confusione - in sostanza - per cui al lato pratico occorre, volta per volta, farsi dire dal soggetto interessato quale sia l’interpretazione che lo stesso dà del termine di cui si è discorso. Che non avrà alcun valore davanti ad un giudice (tanto più se non esplicitato espressamente) ma servirà ad evitare perdite di tempo con richiami etc. del momento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Corrado Sforza Fogliani, presidente Centro studi Confedilizia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento