“Mondo Donne", da lunedì 18 novembre lo sportello dedicato alle donne in ambito lavorativo e di welfare

Un nuovo servizio che svolgerà una funzione informativa e di guida a tante donne, avendo come obiettivo il bene comune, la tutela della famiglia e la realizzazione, in essa e nel lavoro, di ogni persona. Sportello attivo il lunedì dalle 8,30 alle 12,30 e il martedì dalle 14 alle 18

La presentazione

Nella mattinata di sabato 16 novembre, nella sede delle Acli provinciali di Piacenza, è stato presentato l’opuscolo “Mondo Donne”. Il libretto è frutto del progetto “Ora che sappiamo”, finanziato dalla regione Emilia Romagna, che ha avuto come capofila le Acli provinciali di Bologna e si pone come strumento per il sostegno delle donne nel proprio ruolo sociale, aiutandole a conoscere meglio i propri diritti, soprattutto in ambito lavorativo e di welfare.

A partire da lunedì 18 novembre, le Acli cittadine apriranno un nuovo sportello che, attraverso l'utilizzo dell’opuscolo, svolgerà una funzione informativa e di guida a tante donne, rendendole consapevoli che nelle Acli troveranno sempre un “corpo intermedio” capace di accoglierle, ascoltarle e farsi tramite delle loro necessità con Istituzioni ed imprese, avendo come obiettivo il bene comune, la tutela della famiglia e la realizzazione, in essa e nel lavoro, di ogni persona. Il servizio sarà attivo il lunedì dalle 8,30 alle 12,30 e il martedì dalle 14 alle 18.

«Lo sportello è stato pensato come uno spazio di accoglienza, di ascolto e di aiuto: molto spesso la prima necessità delle donne che si rivolgono a noi è quella di avere un confronto», ha spiegato la psicoterapeuta Elena Nazzari. «Ancora più importante, vuole essere uno spazio di orientamento attivo di accompagnamento al lavoro, con strumenti pratici e consapevoli».

«La risposta a questo progetto è stata oltre le aspettative in tutta la Regione: questo opuscolo parla di donne e lavoro, oltre ad un’ampia parte dedicata alla loro tutela, compresi diritti e doveri» ha aggiunto il presidente delle Acli di Bologna, Filippo Diaco. «Vogliamo dare alle donne la capacità di venire a conoscenza di quelle che sono le leggi vigenti, per sapere come muoversi e come funzionano tanti servizi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla presentazione del progetto erano presenti anche il presidente provinciale Acli Piacenza - Roberto Agosti, la responsabile del progetto Chiara Battaglia, la collaboratrice Rosa de Angelis e la responsabile della progettazione delle Acli di Piacenza Sara Losi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento