Attualità Stradone Farnese / Stradone Farnese

«I monopattini del Comune non dovevano essere a prova di abbandono dentro il centro storico?»

La lettera di un lettore alla nostra redazione: «Abito in centro storico, ma da quando è partito il servizio di sharing vedo spesso questi mezzi posteggiati fuori dagli stalli, anche in punti pericolosi. Ma non doveva esserci un sistema elettronico che doveva impedirne la sosta selvaggia?»

Il monopattino posteggiato di notte in mezzo alla ciclabile sullo stradone (foto lettore)

Riceviamo da un nostro lettore e pubblichiamo. «Gentile redazione, ma i monopattini del Comune non dovevano essere a prova di abbandono dentro il centro storico? Che i nuovi mezzi elettrici, tanto di moda, forniti da una ditta di Verona non postassero essere lasciati selvaggiamente per le vie del centro, lo abbiamo letto tutti in pompa magna qualche giorno fa quando i dirigenti dell'azienda e gli assessori hanno presentato il nuovo servizio di sharing. Io invece, che sono un cittadino residente del nostro centro storico, in pochi giorni dalla partenza di questo servizio mi sono imbattuto numerose volte in questi mezzi abbandonati in posti dove arrecano disturbo se non addirittura in qualche caso anche pericolo per la circolazione. Ieri sera tardi, era circa mezzanotte, ce n'era uno pizzato in mezzo alla pista ciclabile di stradone Farnese. E non era una sosta momentanea - già comunque deprecabile in quel punto - ma era stato proprio parcheggiato definitivamente. Un bel parcheggio selvaggio, come si suol dire.
Ora al di là di ogni lecita critica che primariamente deve riguardare la stupidità e la maleducazione degli utenti che in primis dovrebbero parcheggiare i monopattini secondo le regole e il buon senso, una volta terminato l'uso, all'interno degli stalli che il Comune ha diligentemente pizzato in ogni angolo del centro storico, al di là di questo primario aspetto - dicevo - c'è però anche quanto affermato in conferenza stampa dalla ditta che ha l'appalto con il Comune, ovvero che i monopattini elettrici erano a prova di abbandono grazie a un sistema automatico che avrebbe obbligato l'utente a posteggiarli - all'interno del centro storico - soltanto negli stalli. Guardando questa immagine, a me invece pare proprio che non sia così».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«I monopattini del Comune non dovevano essere a prova di abbandono dentro il centro storico?»

IlPiacenza è in caricamento