rotate-mobile
Sicurezza Stradale

«Monopattini, ecco le norme da rispettare per strada». La prefettura apre un tavolo di esperti sul problema

In Prefettura presentazione dell’applicativo Geis per il monitoraggio dell’incidentalità stradale e Focus Monopattini Elettrici

In Prefettura, alla presenza dei rappresentanti delle forze dell’ordine, delle polizie locali e degli enti gestori e proprietari di strade, il 26 maggio si terrà la presentazione del nuovo applicativo Geis del Ministero dell’Interno per il monitoraggio dell’incidentalità stradale a cura del comandante della Polstrada. Nel corso dell’incontro si terrà anche un approfondimento tecnico e normativo relativo circolazione stradale dei monopattini elettrici e la condivisione di iniziative di sensibilizzazione della cittadinanza circa le regole fondamentali per un corretto uso, con particolare riferimento al divieto di utilizzo da parte dei minori di anni 14, all'obbligo del casco fino ai 18 anni, all'uso delle luci e delle bretelle rifrangenti, al divieto di trasporto di persone, oggetti e animali, oltre il traino di veicoli.

L’applicativo consentirà all’Osservatorio provinciale per l’incidentalità stradale, costituito in Prefettura, di omogeneizzare la raccolta dei dati sul territorio e di acquisire in modo speditivo un arricchito dettaglio di informazioni relative a tutti gli incidenti stradali avvenuti nel Piacentino con il coinvolgimento di tutti gli attori istituzionali interessati e il superamento del divario temporale nella raccolta ufficiale dei dati infortunistici, favorendo al contempo l’analisi per le più tempestive attività preventive del fenomeno infortunistico da parte degli organi di polizia per i compiti di sicurezza stradale e degli enti gestori per gli aspetti infrastrutturali. Da marzo sono stati pianificati e disposti servizi aggiuntivi coordinati di rilevazione della velocità con la presenza di agenti accertatori sulle strade maggiormente trafficate e interessate da incidenti stradali nonché sopralluoghi con le componenti tecniche per la mitigazione della velocità. Nel periodo marzo-aprile 2023 l’attività di coordinamento con sistemi di rilevazione mobili ha consentito di accertate su quei tratti 2569 violazioni dei limiti di velocità di cui 51 con contestazione immediata, rilevati 16 sinistri di cui 1 connesso a velocità pericolosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Monopattini, ecco le norme da rispettare per strada». La prefettura apre un tavolo di esperti sul problema

IlPiacenza è in caricamento