rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità Centro Storico / Piazza Cavalli

Successo per la mostra dedicata alla Grande Guerra, tra numeri e riconoscimenti

Nel pomeriggio di martedì 2 aprile, è andata in scena la consegna di un riconoscimento ai rappresentanti di tutte le realtà che hanno garantito il proprio sostegno alla mostra dedicata al centenario della Grande Guerra, in programma dal 4 novembre al 30 dicembre 2018

Nel pomeriggio di martedì 2 aprile, è andata in scena la consegna di un riconoscimento ai rappresentanti di tutte le realtà che hanno garantito il proprio sostegno alla mostra dedicata al centenario della Grande Guerra, in programma dal 4 novembre al 30 dicembre 2018. Sono stati premiati il comune di Piacenza, il Reggimento genio pontieri, il Polo di mantenimento pesante nord, il Liceo Gioia e i bambini della 2B della scuola Giordani, con le maestre Chiara Richini e Paola Gatti. «Siamo molto soddisfatti del notevole successo della mostra e in particolare di aver avvicinato bambini e ragazzi ad un argomento così importante», ha commentato il sindaco Patrizia Barbieri. «Questo evento portava con sé un significato importante, pieno di ricordi, e siamo contenti che il messaggio sia arrivato a tutti, soprattutto ai più piccoli, che l’hanno tradotto in disegni meravigliosi e molto profondi».

«Il bilancio dei due mesi è stato positivissimo: l’affluenza è elevata e costante, sia da parte dei piacentini sia da città limitrofe e non solo, oltre alle scolaresche», ha spiegato Giovanni La Porta. Il Gruppo Nazionale della Specialità Pontieri dell’Arma del Genio, con sede a Piacenza, in occasione dell’Anniversario della Vittoria dell’Italia della Prima Guerra Mondiale, ha organizzato nei mesi di novembre- dicembre 2018 un’esposizione statica di materiale originale d’epoca e una serie d’incontri, conferenze e testimonianze, con riferimento agli eventi che hanno connotato quel periodo storico. 

L’evento, che ha avuto come Curatore il collezionista piacentino e appassionato di storia Alessandro Centenari, è stato organizzato da ANGET - Gruppo Nazionale Specialità Pontieri, in collaborazione con il Comune di Piacenza, con la partecipazione del 2° Reggimento Genio Pontieri e del Polo di Mantenimento Pesante Nord. Durante l’evento, allestito nel prestigioso Salone Monumentale di Palazzo Gotico, è stato realizzato anche un progetto scolastico che ha visto protagonisti 30 studenti del Liceo Gioia in qualità di guide. Alla perfetta realizzazione dell’evento sono stati fondamentali anche i preziosi contributi di carattere economico, di servizi e materiali forniti da Banca di Piacenza, Metronotte Piacenza, Black Lemon e Serinord. 

Come cornice di un evento così importante sono state inoltre realizzate 8 conferenze a tema nell’arco dei due mesi di mostra curate e organizzate dallo studioso piacentino Filippo Lombardi, curatore tra le altre cose della collana “Piacenza in Grigioverde”. Di fondamentale importanza è stato anche l’apporto dei due collezionisti privati (Paolo Stabilini di Crema e Fabrizio Giorgi di Piacenza) che hanno messo a disposizione gratuitamente tutti i cimeli esposti e che, coordinati dal curatore, si sono occupati anche di tutta la fase di allestimento e preparazione della mostra, del coordinamento degli studenti durante gli orari di apertura della stessa e di tutta la fase di smobilitazione. Proprio grazie all’infinita disponibilità, passione e preparazione di queste due persone è stato possibile realizzare un’esposizione temporanea che a detta dei massimi esperti del settore è stata segnalata senza ombra di dubbio come uno degli eventi più importanti in Italia del 2018, nell’anno dei festeggiamenti della Vittoria dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale. 

I NUMERI DELL’EVENTO 

Visitatori presenti il giorno dell’inaugurazione: 458 persone - Visitatori totali dal 4 novembre al 30 dicembre 2018: 6.738 persone - Scuole che hanno visitato la mostra: 11 scuole, 27 classi per un totale di 623 studenti.

Elenco scuole che hanno visitato la mostra: Scuola Elementare Giordani - Piacenza 2. Scuola Elementare di S.Antonio - Piacenza 3. Istituto Statale di Istruzione Industriale “G Marconi” – Piacenza 4. Istituto Magistrale “Colombini” – Piacenza 5. Liceo Gioia – Piacenza 6. Istituto Tecnico per Geometri “Tramello” – Piacenza 7. Scuola Media “Anna Frank” – Piacenza 8. Istituto Istruzione Superiore “A.Cesaris” – Casalpusterlengo (LO) 9. Liceo Respighi – Piacenza 10. Scuola Media “Dante Alighieri” – Piacenza 11. Scuola Media “Italo Calvino” – Piacenza 

Provenienza Visitatori: 

Provincia di Piacenza: 67,5% - Provincia di Parma: 6,3% - Provincia di Lodi: 3,9% - Provincia di Cremona: 2,9% - Provincia di Milano: 5,9% - Provincia di Brescia: 3,5% - Provincia di Bergamo: 2,8% - Altre Province (Verona – Bologna – Monza – Treviso – Venezia – Torino – Alessandria – Reggio Emilia – Modena – Trento – Bolzano – Padova): 7,2%.

Visitatori illustri: 

Il giorno 27 novembre, in corrispondenza dell’esercitazione "Smart Sapper” (l’esercitazione del Comando Genio condotta dalla Divisione Friuli)  è stato possibile organizzare una visita privata dedicata alle suddette Autorità militari. Al termine della visita guidata condotta dal curatore della mostra Alessandro Centenari, il Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota ha fatto dono agli organizzatori del “Crest” COMFOTER complimentandosi per la qualità e la portata dell’evento. Ai complimenti del Generale Tota, si sono uniti quelli del Generale di Divisione Carlo Lamanna (Comandante della Divisione Friuli) e quelli del Generale di Brigata Francesco Bindi (Comandante del Comando Genio). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Successo per la mostra dedicata alla Grande Guerra, tra numeri e riconoscimenti

IlPiacenza è in caricamento