rotate-mobile
Tragedia di Zena

Nasce l'associazione "Sonia Tosi Odv" per tutte le vittime di omicidio stradale

Sonia Tosi e Daniele Zanrei travolti e uccisi nell'agosto 2021. L'associazione si propone di ricordare i due ragazzi e tutte le vittime di omicidio stradale

«In ricordo di Sonia Tosi e Daniele Zanrei, vittime di omicidio stradale, avvenuto lo scorso 1 agosto, sulla strada di Zena di Carpaneto, in cui i due giovani, alla guida della loro Vespa, sono stati tamponati violentemente da un’auto, guidata da un 23enne risultato in stato di ebbrezza, nasce l’associazione “Sonia Tosi ODV” che si propone di ricordare i due ragazzi e tutte le vittime di omicidio stradale». Si legge in un post de L'eco degli Affari sulla pagina Facebook.

«L’associazione, in particolare, senza scopo di lucro, si pone nel solco della campagna “Se hai bevuto non guidare”, che presto si evolverà in una campagna di sensibilizzazione a 360 gradi sul tema della sicurezza stradale. Scopo dell’associazione “Sonia Tosi” è di aiutare, sia con assistenza socio-sanitaria sia con sostegno psicologico, i sopravvissuti e i familiari delle vittime di incidenti stradali. L’associazione  - spiegano - sarà un concreto modo per confortare e aiutare i familiari delle vittime e i diretti superstiti di un grave incidente stradale. Per conseguire questo obiettivo, l’associazione sarà supportata da professionisti in ambito psicologico, medico, medico-legale e legale».

«La nuova associazione non si fermerà al sostegno alle vittime infatti, ma avrà spazio anche per fornire, con il supporto di professionisti, assistenza psicologica, percorsi riabilitativi e di recupero sociale per chi abbia causato incidenti stradali gravi e gravissimi legati all’assunzione di alcol o di sostanze stupefacenti o comunque dovuti al non rispetto delle regole della strada. Un aiuto concreto, quindi, a tutti coloro che, a causa di un incidente stradale vedono sconvolte le loro vite sia nel dolore della perdita sia nel tormento del senso di colpa».

«L’associazione, inoltre, proseguendo l’attività della campagna di sensibilizzazione “Se hai bevuto non guidare”, promuoverà attività volte all’educazione e alla promozione di una cultura del rispetto delle regole e di legalità, in particolare nell’ambito della sicurezza stradale. Attraverso iniziative formative in ambito scolastico ed extrascolastico, convegni, forum, iniziative editoriali, l’associazione punta a sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della sicurezza sulle nostre strade, purtroppo spesso teatro di gravi e gravissimi incidenti, anche mortali».

«Non mancheranno - prosegue la nota - le occasioni di sinergia e collaborazione con altre associazioni, istituzioni e soggetti per coinvolgere il territorio nella sfida di rendere le strade più sicure, affinché non debbano più accadere tragedie come quella che ha colpito le famiglie di Sonia e Daniele, a cui andrà sempre il commosso ricordo, affinché non siano mai dimenticati».

L’associazione “Sonia Tosi ODV”, che sta approntando gli ultimi adempimenti, è aperta alle adesioni di persone, organizzazioni di volontariato, altri enti senza scopo di lucro. Per aderire è possibile scrivere una mail a: d.tosi@twm.it o telefonare al numero 0523 610912.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce l'associazione "Sonia Tosi Odv" per tutte le vittime di omicidio stradale

IlPiacenza è in caricamento