rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità

Nei cinque continenti superati i 30 milioni di contagi: la traiettoria dei decessi si avvicina al milione

Coronavirus, il report periodico con l’evoluzione dell’epidemia, nel mondo, in Italia a Piacenza

La pandemia di coronavirus ha contagiato oltre 30,3 milioni di persone e ne ha uccise più di 951 mila. Il continente più colpito è quello americano, seguono Asia, Europa, Africa e Oceania: vedi i dati di copertina.

Il livello di trasmissione del coronavirus in Europa è “allarmante”. Lo sostiene l’Oms, preoccupata per la riduzione del periodo di quarantena deciso o previsto in diversi Paesi tra cui la Francia. L'Oms esclude di raccomandare una quarantena inferiore a 14 giorni.

2-14-12

A livello singole nazioni gli Stati Uniti fanno registrare oltre 6,3 milioni di casi accertati di coronavirus con più di 196mila vittime, confermandosi il Paese più colpito al mondo dalla pandemia; seguono l’India con un bilancio complessivo di oltre 5 milioni di contagiati e 82mila morti.

Dopo gli Stati Uniti e India il Paese più colpito è il Brasile, conta oltre 4,4 milioni di casi e 134 mila morti. In quarta posizione è la Russia con 1,8 milione di casi e quasi 19mila vittime.  A seguire Perù- Colombia - Messico- Sud Africa. In nona posizione è la Spagna: 625mila casi e 30mila vittime.

L’Italia è in 21esima posizione, preceduta a livello Europa dalla Francia e tallonata dalla Germania. L’Italia è però il paese membro dell’Unione Europea che, al 18 settembre, conta il maggior numero di decessi causa Covid: 35.668.

3-9-17

tendenza ultime due settimane:

America – 2%,

Asia +2%

4-37-11

tendenza ultime due settimane :

Europa +6%

Africa -4

America e Asia +1%

tendenza ultime due settimane: Europa – 2%

5-30-10

tendenza ultime due settimane: Africa +4

 Asia +2%

 Europa – 5%

Oceania +8%

OGGI IN ITALIA

Oggi il nuovo picco dei contagi nel mese di settembre + 1907

«Nell’ultima settimana – afferma Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE – l’aumento dei nuovi casi appare stabilizzato, anche se è verosimile che il numero sia sottostimato considerata la riduzione dei casi testati e l’ulteriore aumento del rapporto positivi/casi testati. Si conferma inoltre il trend in aumento dei pazienti ospedalizzati con sintomi e di quelli in terapia intensiva. Tutte spie rosse che impongono la consapevolezza pubblica sulle dinamiche dell’epidemia, senza minimizzazioni o terrorismi di sorta, al fine di mantenere alta la guardia anche per l’imprevedibile impatto della riapertura delle scuole sulla curva dei contagi».

7-3-12

In nero: la linea di tendenza: è in costante rialzo.

OGGI a PIACENZA

I casi accertati di positività hanno raggiunto quota 4.933 (+ 117 da inizio mese + 12 rispetto a ieri); i casi asintomatici sono circa il 75%. Da più di 1 mese nessun ricovero in terapia intensiva e sono una decina i posti letto occupati in reparto Covid.  Le persone in quarantena o isolamento al 13 settembre erano 587.

I decessi ufficiali alla data odierna sono 990 e segnano il tasso di letalità (n° decessi su n° casi) del 20%, superiore di 8 punti percentuali  alla media nazionale, di 7 ad Emilia R. e Liguria e di 4 alla Lombardia.

LE NOSTRE FONTI: I dati di base per la copertina di ORESTE GRANA e le raffigurazioni grafiche alle quali collabora GIUSEPPE PAGANI, sono attinti da Johns Hopkins University - Regione E.R. – Protezione Civile - Istituto Superiore di Sanità - ASL Piacenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nei cinque continenti superati i 30 milioni di contagi: la traiettoria dei decessi si avvicina al milione

IlPiacenza è in caricamento