menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nel Laboratorio Pontieri un campus scolastico per Gioia e Colombini

Il Politecnico presenta il masterplan sul futuro utilizzo dell’area nord della città. Progetto da 20 milioni di euro per ospitare 1500 studenti e un’altra palestra, oltre al recupero del padiglione "Palmanova". Da individuare lo spazio per oltre 400 posti auto

«Tutti quelli che si sono imbattuti nell’area da 38.500 metri quadrati del Laboratorio Pontieri, hanno riscontrato problemi. Perché ci sono vincoli della Soprintendenza ritenuti insormontabili, più le linee del Ministero della Difesa». Patrizia Barbieri, sindaco di Piacenza, da tempo cova l’idea di trasformare l’area nord della città, dietro Palazzo Farnese, in un campus scolastico. Ora l’idea prende più forma, dopo che il Politecnico di Milano (sede di Piacenza) ha diffuso il masterplan su una possibile destinazione di quella area.

«C’è la necessità – ha spiegato il sindaco e presidente della Provincia Barbieri - di avere più spazi per le scuole superiori. Questa è unaPatrizia Barbieri FOTO TRESPIDI LEONARDO-2 richiesta storica della Provincia e delle scuole, poi ci si è messo il Covid che ha aumentato il bisogno di allargarsi».

Laboratorio Pontieri non può diventare un “parcheggione” per il centro storico, come vorrebbero tanti per risolvere l’atavico problema di posti auto per il centro storico. Lo ha spiegato la Soprintendenza più volte al Comune. Quindi spazio a due scuole, già individuate. Potrebbero essere i licei Gioia e Colombini ad utilizzare questi spazi.

Il Politecnico nel suo masterplan è andato ancora più nel dettaglio rispetto al previsto, calcolando la sostenibilità del progetto. «L’obiettivo – ha precisato la docente del Politecnico Sara Protasoni - è quello di realizzare un punto di cerniera, ricucendo tra il fiume e la parte centrale della città. Sui parcheggi ci sono più soluzioni a disposizione»

«La proposta ci è stata suggerita – ha spiegato il direttore generale della Provincia Vittorio Silva - proprio dal lavoro fatto per le due palestre consegnate alle scuole superiori. Dalla Soprintendenza è arrivata la richiesta di realizzare un masterplan di tutta l’area, così abbiamo contattato il Politecnico per vedere la possibilità di ospitare nuovi spazi scolastici, non solo per il liceo Gioia e l’istituto Romagnosi.

Nel masterplan del Politecnico si parla così di due istituti scolastici nell’area da 38500 metri quadrati per 1500 studenti complessivi (750 per scuola). Nella bozza vengono fissati 7mila metri quadrati di verde, 80 nuovi posti auto interni e 350 posti auto esterni all’area da individuare.

La costruzione, in tre step, è da 20 milioni di euro. Nove ce li ha la Provincia (è la responsabile degli immobili per le superiori), i restanti vanno portati a casa da Bologna, Roma o dall’Europa. Nei primi 24 mesi ci si dedicherebbe alla messa in sicurezza degli accessi e alla costruzione di una palestra (dove le due già consegnate di recente, che non sono abbastanza). Poi la costruzione del complesso scolastico in 18 mesi. Nella terza fase (altri 12 mesi) la seconda palestra e il recupero del Palmanova, il padiglione già presente, destinato all’ambito culturale.

«Così le due scuole – ha avvertito Silva - non si metteranno alla ricerca di aule di fortune, ma avranno strutture altamente qualificate. Il Politecnico ha vagliato anche alcune ipotesi, come quella di un ingresso agevole al Laboratorio da via Maculani (la via che costeggia le mura farnesiane e il bastione di Porta Borghetto) riaprendo la strada attualmente utilizzata da runners, pedoni e biciclette. Oppure di sfruttare un pezzo del Campo Daturi per ricavare altri 60 posti auto.

IL DIBATTITO IN COMMISSIONE 2 SUL MASTERPLAN 

masterplan Laboratorio Pontieri-3

masterplan Laboratorio Pontieri-4

masterplan Laboratorio Pontieri-5

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Allargare la cava significa più inquinamento per la zona»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento