rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Servizio di emergenza-urgenza

Nel Piacentino quasi 15mila interventi del 118 in sei mesi

In tutta la regione nel primo semestre del 2023 gli interventi sono stati 246.165, mentre quelli in elisoccorso sono stati 1.031

Le caratteristiche degli elicotteri Il nuovo appalto per il servizio regionale di elisoccorso Emilia-Romagna, che copre il periodo 2023- 2029, è stato concepito in continuità con l’esperienza più che trentennale in questa attività, ma con la volontà di usufruire di nuove soluzioni tecnologiche offerte dai nuovi mezzi disponibili. In particolare, vengono confermati quattro elicotteri di nuova generazione, tutti del tipo Airbus BK117 D-3, dislocati presso le basi regionali di Bologna, Parma, Ravenna e Pavullo nel Frignano. Si tratta di elicotteri con avionica digitale di nuova generazione, peso massimo al decollo incrementato, minori livelli di rumorosità e vibrazioni in cabina in tutte le fasi del volo, a vantaggio dell’equipe medica e paziente assistito. Per quanto concerne le prestazioni, si evidenziano migliorate caratteristiche di autonomia e carico utile imbarcabile a bordo. Dal punto di vista della sicurezza, vengono implementati i sistemi di monitoraggio dei dati di volo (sistema FDM) e di affidabilità dei componenti installati a bordo (HUMS). Inoltre, sono state incrementate le sessioni periodiche di formazione congiunta per tutto il personale sanitario ed aeronautico dedicato al servizio. A queste si aggiungono addestramenti a tema “Safety Reporting”, “Human Factor” e “Crew Resource Management”. E si guarda già ai futuri sviluppi del servizio di elisoccorso, prevedendo nell’ambito del contratto la possibilità di implementare modalità operative attualmente in fase di sperimentazione. Tra queste, la possibile introduzione di un sistema di rotte di navigazione certificate, operabili dagli elicotteri assegnati al servizio anche in caso di bassa visibilità (le cosiddette operazioni PBN – Performance Based Navigation).

I numeri del servizio 118 nel primo semestre 2023

Sono stati 246.165 gli interventi di emergenza del 118 dal 1 gennaio al 30 giugno 2023, di cui 118.026 effettuati dalla centrale operativa Emilia Est, 64.221 da quella della Romagna e 63.918 coperti dalla centrale operativa Emilia Ovest. Nel momento della presa in carico sono stati attribuiti i seguenti codici: codice bianco per le tre centrali operative 1.900 (485 Emilia Ovest, 1.239 Emilia Est, 176 Romagna); codice giallo 107.232 (22.696 Emilia Ovest, 58.312 Emilia Est, 25.951 Romagna); codice verde 92.735 (31.261 Emilia Ovest, 32.758 Emilia Est, 28.716 Romagna); codice rosso 44.298 (9.203 Emilia Ovest, 25.717 Emilia Est, 9.378 Romagna). I pazienti soccorsi sono stati complessivamente 247.886 (118.670 dalla centrale operativa Emilia Est, 63.115 da quella della Romagna e 66.101 dall’Emilia Ovest). Gennaio è stato il mese con il maggior numero di interventi (42.308), febbraio quello con meno emergenze, 38.542.

Gli interventi per codice giallo nei primi 6 mesi del 2023 sono stati 107.232 (44%), quelli per codice rosso 44.298 (18%), i codici verdi 92.735 (38%) e i codici bianchi 1.900 (1%). La provincia dove il 118 ha effettuato più interventi di emergenza, sempre dal 1 gennaio al 30 giugno 2023, è stata Bologna: sono stati complessivamente 62.052, di cui il 49% per codici gialli, il 21% per codici rossi e il 29% per codici verdi. A seguire Modena (35.508 interventi, con il 50% di codici gialli, il 22% di codici rossi e il 27% di codici verdi), Reggio Emilia (26.208 interventi, di cui il 36% codici gialli, il 15% codici rossi e il 49% codici verdi), Ravenna (23.051 interventi, con il 40% di codici gialli, il 14% di codici rossi e il 45% di codici verdi), Parma (22.430 interventi, di cui il 36% codici gialli, il 14% codici rossi e il 50% codici verdi), Forlì-Cesena (21.679 interventi, con il 41% di codici gialli, il 15% di codici rossi e il 44% di codici verdi), Ferrara (20.201 interventi, con il 49% di codici gialli, il 27% di codici rossi e il 23% di codici verdi), Rimini (19.409 interventi, di cui il 40% di codici gialli, il 14% di codici rossi e il 45% di codici verdi) e, infine, Piacenza (14.956 interventi, di cui il 36% di codici gialli, il 14% di codici rossi e il 49% di codici verdi).

I numeri del servizio di elisoccorso nel primo semestre 2023

Sono stati 1.031 i servizi di emergenza in elisoccorso del 118 dal 1 gennaio al 30 giugno 2023, di cui 480 effettuati dalla centrale operativa Emilia Est (di cui 334 con Eli Bologna e 146 Con Eli Pavullo), 252 da quella della Romagna (Eli Ravenna) e 299 coperti dalla centrale operativa Emilia Ovest (Eli Parma). Nel momento della presa in carico sono stati attribuiti i seguenti codici: codice giallo 218 (55 Eli Parma, 56 Eli Bologna, 47 Eli Pavullo, 60 Eli Ravenna); codice verde 13 (3 Eli Parma, 4 Eli Bologna, 5 Eli Pavullo, 1 Eli Ravenna); codice rosso 800 (241 Eli Parma, 274 Eli Bologna, 94 Eli Pavullo, 191 Eli Ravenna). I pazienti soccorsi sono stati complessivamente 1.263 (356 Eli Parma, 415 Eli Bologna, 163 Eli Pavullo, 329 Eli Ravenna).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel Piacentino quasi 15mila interventi del 118 in sei mesi

IlPiacenza è in caricamento