menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neve e ghiaccio, la prefettura: «Non si registrano particolari criticità per la circolazione»

Il punto della situazione della Prefettura

«Si è tenuta nella mattinata del 30 dicembre la riunione del centro coordinamento dei soccorsi per il monitoraggio delle situazioni connesse alle abbondanti nevicate che, in arco temporale di circa 10 ore, hanno interessato il territorio piacentino, dalle vallate al capoluogo, nelle giornate del 27 e 28 dicembre, con temperature sotto lo zero. Sin dalle prime ore, - così si legge in una nota ufficiale della Prefettura - è stato attivato l’intervento di manutenzione e pulizia delle strade da parte degli enti proprietari/gestori delle strade, con le azioni preventive di salatura e monitoraggio delle criticità e rafforzamento delle squadre di pronto intervento operative».

Nel corso della riunione, si è preso atto dagli enti gestori delle strade che «al momento non si registrano particolari criticità per la circolazione, nonostante il forte abbassamento delle temperature e la formazione di ghiaccio, contrastata dai trattamenti preventivi e successivi posti in essere con l’impiego di mezzi e uomini da parte degli stessi gestori. Tempestivo l’intervento di Enel che, coadiuvato da personale dei vigili del fuoco, dei volontari e delle forze di polizia, ha potuto affrontare e risolvere le situazioni segnalate dai sindaci in seno al  centro coordinamento dei soccorsi anche dai singoli utenti, raggiungendo anche le cosiddette “case sparse”». 

«Incessante - prosegue la nota - l’attività di controllo del territorio da parte di personale della Polizia di Stato, della Polizia Stradale e dell’Arma dei Carabinieri, anche nell’azione di supporto agli enti gestori e ai sindaci. Al momento, non si registrano interruzioni della fornitura idrica. In considerazione del ritorno alla normalità, pur in presenza di situazioni puntiformi in corso di risoluzione da parte dei Comuni interessati, sentiti gli organi tecnici - polizia stradale, vigili del fuoco, enti gestori delle strade, referente dell’Agenzia Regionale di protezione civile, sindaci presenti e rappresentanti delle forze di polizia - si è convenuto di chiudere il tavolo in prefettura mantenendo la pronta reperibilità di tutte le componenti, ferma restando la disponibilità a partecipare al tavolo che sarà allertato qualora dovessero pervenire segnalazioni, ovvero dalle strutture operative che siano meritevoli di azioni complesse di coordinamento».

«Tutte le strutture - continua la nota - sono pertanto allertate e tutte proseguono nell’azione di prevenzione e controllo sul territorio, ciò anche in considerazione dell’allerta meteo diramata  dalla Regione Emilia Romagna  che prevede allerta gialla per criticità idrogeologica con, a partire dalla mattinata di giovedì 31 dicembre, una decisa flessione delle temperature minime, per il rasserenamento notturno, con valori attorno a -5 gradi sulle pianure occidentali e fino a  -8 sui rilievi occidentali con gelate estese. Dalle ore serali nuvolosità in aumento con deboli precipitazioni sul settore centro-orientale, nevose a quote attorno ai 1000 metri. Un invito agli utenti della strada a osservare massima prudenza, anche nel rispetto delle disposizioni per il contenimento della diffusione del COVID 19. Dal 31 dicembre, tutto il territorio nazionale è zona rossa fino al 6 gennaio 2021, ad eccezione del 4 gennaio zona arancione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento